Stazione di Paestum

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Paestum
stazione ferroviaria
Stazione di Paestum.jpg
Localizzazione
StatoItalia Italia
LocalitàCapaccio Paestum
Coordinate40°25′18.26″N 15°00′52.9″E / 40.421738°N 15.014695°E40.421738; 15.014695Coordinate: 40°25′18.26″N 15°00′52.9″E / 40.421738°N 15.014695°E40.421738; 15.014695
LineeSalerno-Reggio Calabria
Caratteristiche
Tipofermata in superficie, passante
Stato attualeIn uso
Attivazione1936
Binari2
Interscambiautobus urbani
Dintorni- Paestum
- Necropoli del Gaudo
- Heraion alla foce del Sele

La stazione di Paestum è una fermata della ferrovia Salerno-Reggio Calabria posizionata nelle immediate vicinanze dell'omonimo sito archeologico e ad un chilometro circa dal museo, nel comune di Capaccio Paestum.

È servita da quasi tutti i treni a carattere regionale e qualche Intercity. L'impianto è classificato da RFI nella categoria "Silver",[1] attualmente in fase di restauro nell'ambito del progetto Pegasus[2].

Storia[modifica | modifica wikitesto]

In origine esisteva una fermata denominata Pesto, e ribattezzata nel 1927 Paestum[3].

L'attuale stazione costruita nel 1936 in occasione della visita al sito dell'antica Poseidonia di Vittorio Emanuele III di Savoia e di Benito Mussolini.[senza fonte]

Architettura[modifica | modifica wikitesto]

La stazione è dotata di un edificio su due livelli. Il comune di Capaccio ha preso possesso del piano terra per evitare che fosse soppressa dalle Ferrovie dello Stato, e intende rivalutarla. Sono conservati nella stazione diversi mobili d'epoca del ventennio fascista.

Secondo i progetti lo scalo ferroviario ospiterà anche un centro artistico che accoglierà le opere degli artisti che vorranno esporre i propri capolavori a Paestum; verrà anche allestita una sala d'aspetto per tutti i turisti che viaggiano in treno.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ www.rfi.it, Stazioni della Campania, su rfi.it. URL consultato il 5 agosto 2009 (archiviato dall'url originale il 6 marzo 2012).
  2. ^ Pegasus Archiviato il 12 settembre 2008 in Internet Archive.
  3. ^ Ordine di Servizio 54 - 1927

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Rete Ferroviaria Italiana, Fascicolo Linea 142.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Trasporti Portale Trasporti: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di trasporti