Stazione di Modane

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Modane
stazione ferroviaria
Gare de Modane - IMG 1010.jpg
Il fabbricato viaggiatori
Localizzazione
StatoFrancia Francia
LocalitàModane
Coordinate45°11′33.99″N 6°39′30.05″E / 45.192774°N 6.658348°E45.192774; 6.658348
LineeCuloz–Modane
Modane–Torino
Caratteristiche
Tipostazione internazionale di trasmissione, passante, in superficie
Stato attualein uso
Attivazione1871
 
Mappa di localizzazione: Francia
Modane
Modane
Elettrotreni Z2 delle SNCF in sosta alla stazione

La stazione di Modane è la stazione ferroviaria internazionale di trasmissione tra la rete ferroviaria francese e quella italiana a servizio dell'omonimo comune nel dipartimento della Savoia. Presso questo impianto si incontrano quindi la linea della Moriana e la linea del Frejus e si svolgono le procedure tecniche ed amministrative necessarie per lo scambio tra le due reti ferroviarie, dal cambio di locomotore a quello dei macchinisti.

La gestione delle infrastrutture è di competenze di SNCF, l'ente ferroviario francese.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il piazzale della stazione

La stazione è stata aperta il 16 ottobre 1871 assieme al tronco ferroviario collegante San Michele di Moriana a Bussoleno comprensivo del traforo del Frejus[1][2].

Il 20 agosto 1915 venne attivato l'esercizio a trazione elettrica a corrente alternata trifase sulla tratta fra Modane e Bardonecchia, comprendente il traforo del Frejus; tale tratta venne convertita alla corrente continua il 28 maggio 1961[3].

Strutture ed impianti[modifica | modifica wikitesto]

Il piano del ferro è caratterizzato da un fascio principale, composto da quattro binari di cui tre - rispettivamente il primo, il terzo e il quarto - risultano serviti da banchine. Un secondo fascio è utilizzato per il deposito dei convogli o per la composizione dei treni merci.

I binari della stazione sono elettrificati secondo le caratteristiche vigenti sulla linea francese, ovvero a 1500 volt in corrente continua con alimentazione per linea aerea. La zona neutra di separazione tra la linea di contatto francese e quella italiana, quest'ultima a 3000 volt in continua, è posizionata presso la progressiva chilometrica 101+973, tra il deposito locomotive ed il cavalcavia della route nationale 6, quindi in direzione del traforo, lato Bussoleno. Ad ogni modo le locomotive italiane, con tutti i pantografi in presa, possono e sono autorizzate a lavorare a mezza potenza nella zona francese e questo facilita di molto arrivi e partenze dei treni.

Movimento[modifica | modifica wikitesto]

Per quanto riguarda il traffico passeggeri locale, la stazione è capotronco delle corse di due servizi TER Rhône-Alpes, entrambe esercite dalla Société nationale des chemins de fer français (SNCF):

L'impianto è inoltre servito da due linee TGV. Una collega Modane con Parigi Gare de Lyon, la seconda invece è il collegamento tra Parigi Gare de Lyon e Milano Porta Garibaldi, attraverso la ferrovia del Frejus, che collega la stazione con le città italiane di Bardonecchia, Torino e Milano.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Sviluppo delle ferrovie italiane dal 1839 al 31 dicembre 1926, Roma, Ufficio Centrale di Statistica delle Ferrovie dello Stato, 1927. Vedi Alessandro Tuzza, Trenidicarta.it. URL consultato il 19 gennaio 2011.
  2. ^ (FR) Chambéry - Modane (ligne de la Maurienne), su florent.brisou.pagesperso-orange.fr. URL consultato il 19 gennaio 2011 (archiviato dall'url originale il 22 agosto 2010).
  3. ^ Giovanni Cornolò, Claudio Pedrazzini, Locomotive elettriche FS, Parma, Ermanno Albertelli Editore, 1983, pp. 71-72.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • RFI. Fascicolo Linea 2 Modane – Torino.
  • Marco Minari, Uno sguardo a Modane, in "I Treni" n. 235 (marzo 2002), pp. 10–17.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]