Stazione di Milano Porta Vittoria (1911)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Milano Porta Vittoria
stazione ferroviaria
Stazione Porta Vittoria.png
Localizzazione
StatoItalia Italia
LocalitàMilano
Coordinate45°27′36.72″N 9°13′04.01″E / 45.4602°N 9.21778°E45.4602; 9.21778Coordinate: 45°27′36.72″N 9°13′04.01″E / 45.4602°N 9.21778°E45.4602; 9.21778
Caratteristiche
TipoStazione in superficie, di testa
Stato attualeDismessa
Attivazione1911
Soppressione2004
 
Mappa di localizzazione: Milano
Milano Porta Vittoria
Milano Porta Vittoria

La stazione di Milano Porta Vittoria era una stazione ferroviaria di Milano.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il piano di riordino ferroviario di Milano, varato all'indomani della costituzione delle FS nel 1905, e di cui l'opera maggiore era la costruzione della nuova stazione centrale, previde la costruzione di una stazione per le merci a grande velocità, posta fuori dalla Porta Vittoria, nei pressi del nuovo mercato ortofrutticolo, che sorgeva dove ora è il parco Formentano.

I lavori iniziarono nel 1908, e prevedevano l'erezione di un grande fabbricato di uffici[1] e due magazzini,[2] laterali al fascio dei binari. La stazione doveva essere collegata alla nuova cintura ferroviaria, in direzione delle stazioni di Rogoredo e Lambrate, ma poiché i lavori erano ancora arretrati, si decise di allacciarla provvisoriamente alla vecchia cintura.

La stazione fu attivata il 16 marzo 1911, dando respiro all'affollato scalo di Porta Romana. Venne allacciata alla nuova cintura il 12 marzo 1918. Dopo la seconda guerra mondiale venne utilizzata anche per il servizio passeggeri locale (treni per Piacenza e Voghera), con l'erezione di un piccolo fabbricato viaggiatori.[3][4]

Il traffico locale venne soppresso nel 1984;[5] la stazione rimase servita da alcuni treni merci ed espressi con auto al seguito, fino alla sua dismissione nel 1991.[6] La stazione venne formalmente soppressa il 12 dicembre 2004, all'atto dell'attivazione della nuova.[7]

I fabbricati furono demoliti nella prima metà degli anni 2000; sull'area era in progetto la costruzione della Biblioteca europea di informazione e cultura (BEIC), mai realizzata.

La stazione di Milano Porta Vittoria, sotterranea e posta sul passante ferroviario, si trova alcune centinaia di metri più ad est, a Calvairate.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Immagine
  2. ^ Vista panoramica
  3. ^ Archivio architettura - Milano Porta Vittoria, su archiviofondazionefs.it.
  4. ^ Immagine scattata nel 2003
  5. ^ "Notizia flash", in "I Treni Oggi" n. 41 (luglio-agosto 1984), p. 7
  6. ^ Andrea Canale, ...finalmente Passante!, in "i Treni" n. 268 (marzo 2005), p. 15
  7. ^ Passante di Milano, in "I Treni" n. 266 (gennaio 2005), p. 5

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]