Stazione di Mantova Frassine

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Mantova Frassine
stazione ferroviaria
Localizzazione
StatoItalia Italia
LocalitàMantova
Coordinate45°09′01.86″N 10°49′52″E / 45.150517°N 10.831111°E45.150517; 10.831111Coordinate: 45°09′01.86″N 10°49′52″E / 45.150517°N 10.831111°E45.150517; 10.831111
Lineeferrovia Mantova-Monselice
Caratteristiche
TipoStazione in superficie, passante
Stato attualeIn uso
GestoreRete Ferroviaria Italiana
Binari6 (di cui 3 per il servizio viaggiatori) + altri come raccordi industriali
Interscambibus urbano 4
Dintorniquartiere Frassino, polo industriale

La stazione di Mantova Frassine è una stazione ferroviaria della linea Mantova–Monselice a servizio del quartiere Frassino di Mantova e del limitrofo polo industriale.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Fino al 1961 l'impianto aveva qualifica di assuntoria; in tale anno venne trasformato in stazione[1].

Strutture e impianti[modifica | modifica wikitesto]

La stazione è dotata di due piazzali binari:

  • il primo si trova in prossimità del fabbricato viaggiatori ed è composto da sei binari, di cui tre adibiti al servizio viaggiatori, mentre gli altri sono impiegati per il servizio merci a favore del vicino polo industriale;
  • il secondo, denominato fascio Valdaro, si trova a nord-est del precedente ed è dotato di quattro binari per il servizio merci e di un fabbricato di servizio[2].

Dal fascio Valdaro si dirama il raccordo per il porto fluviale di Mantova, che si trova in località Valdaro, da cui il nome assegnato al piazzale ferroviario. Il raccordo, a binario semplice, a sua volta è dotato di tre fasci binari: il primo, di riordino, si trova a metà percorso vicino all'autostrada A22 ed è stato costruito per favorire l'interscambio con il trasporto su gomma qualora venga costruito un apposito centro intermodale. Gli altri due fasci si trovano al termine del raccordo: uno a ridosso della darsena, per le manovre, e l'altro all'interno della stessa, per le operazioni di carico e di scarico delle merci[3].

È stata progettata la costruzione di una bretella che colleghi il fascio Valdaro alla stazione di Roverbella, in modo da creare un percorso alternativo all'attraversamento ferroviario della città di Mantova per i treni merci[4][5].

Movimento[modifica | modifica wikitesto]

Nei giorni feriali, la stazione è servita da venti treni regionali Trenitalia principalmente lungo le relazioni MantovaMonselice, Mantova–Padova, Legnago–Mantova. È presente anche una coppia di corse della direttrice Verona Porta Nuova‒Mantova–Legnago.

Nei giorni festivi, il servizio viaggiatori presso lo scalo si riduce ad una corsa Mantova–Monselice.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ferrovie dello Stato, Ordine di Servizio n. 74, 1961
  2. ^ RFI. Fascicolo linea 48. pp. 11 e 13.
  3. ^ Provincia di Mantova - Raccordi ferroviari, su provincia.mantova.it. URL consultato il 28 dicembre 2011.
  4. ^ Giorgio Stagni, Riqualifichiamo!, su miol.it. URL consultato l'8 aprile 2012.
  5. ^ Redazione, Una nuova tratta Valdaro-Roverbella per liberare la città dai treni [collegamento interrotto], su mantovatv.com. URL consultato l'8 aprile 2012.