Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Stazione di Kyōto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Stazione di Kyoto)
Kyōto
京都駅
stazione ferroviaria
130609 Kyoto Station Kyoto Japan03s3.jpg
Facciata della stazione di Kyoto
Localizzazione
StatoGiappone Giappone
LocalitàKyōto
Coordinate34°59′08″N 135°45′28″E / 34.985556°N 135.757778°E34.985556; 135.757778Coordinate: 34°59′08″N 135°45′28″E / 34.985556°N 135.757778°E34.985556; 135.757778
LineeJR logo (central).svgJR Central

Tōkaidō Shinkansen
JR logo (west).svgJR West
Linea principale Tōkaidō
(JR Kyoto e Biwako)
Linea Kosei
Linea principale Sanin
(Linea Sagano)
Linea Nara
KintetsuLogo.svgFerrovie Kintetsu

Linea Kintetsu Kyōto
Caratteristiche
TipoPassante e di testa, di superficie e sotterranea
Stato attualeIn uso
Attivazione1877
Binari19
InterscambiJR West
JR Central
Kintetsu
■ Linea Karasuma della Kyoto MTB Logo.svgMetropolitana di Kyōto
Statistiche passeggeri
al giorno670 000 (2014)
all'anno247 milioni (2014)
FonteJR Central e JR West
 
Mappa di localizzazione: Kyoto
Kyōto
Kyōto

La stazione di Kyōto (京都駅 Kyōto-eki?) è una stazione ferroviaria situata a Kyōto, nella omonima prefettura. È una delle più grandi stazioni del Giappone e una delle più trafficate, l'edificio esistente all'inizio del ventunesimo secolo è stato progettato da Hiroshi Hara e completato nel 1997, causando alcune polemiche per le scelte architettoniche poco in linea con la città.

Per via della sua grandezza l'edificio ospita anche centri commerciali, hotel, cinema e perfino alcuni uffici dell'amministrazione cittadina.

Linee[modifica | modifica wikitesto]

Treni[modifica | modifica wikitesto]

Metropolitana[modifica | modifica wikitesto]

Intorno alla stazione[modifica | modifica wikitesto]

Uscita Karasuma[modifica | modifica wikitesto]

Uscita Hachijō[modifica | modifica wikitesto]

  • Tō-ji (東寺, 15 minuti a piedi)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ おけいはん.ねっと|京阪電車へのアクセス「JR京都駅から」をクリック

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN251512168