Stazione di Fermata Candiani

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Fermata Candiani
stazione ferroviaria
Localizzazione
StatoItalia Italia
LocalitàFagnano Olona
Coordinate45°40′07.32″N 8°53′07.41″E / 45.668701°N 8.885391°E45.668701; 8.885391
Lineeferrovia di Valmorea
Storia
Stato attualeDismessa
Attivazione1904
Soppressione1977
Caratteristiche
TipoFermata in superficie, passante
Binari1
OperatoriGruppo FNM
DintorniCotonificio Candiani

La stazione di Fermata Candiani era una fermata ferroviaria posta lungo la ferrovia Castellanza-Mendrisio, dismessa nel 1977, che serviva il comune di Fagnano Olona e gli stabilimenti del cotonificio Candiani.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La fermata venne attivata posteriormente all'inaugurazione della tratta Castellanza-Cairate[1] della linea per Malnate, a cura della Società Anonima per la Ferrovia Novara-Seregno (FNS).

L'11 dicembre 1938 il capolinea della ferrovia fu arretrato a Malnate[2] in conseguenza degli eventi correlati con la seconda guerra mondiale; l'anno successivo la ferrovia venne attestata a Castiglione Olona. In conseguenza di ciò il traffico passeggeri diminuì, per essere definitivamente soppresso nel 1952[3], lasciando alla stazione la sola funzione di scalo per le merci.

Il 16 luglio 1977 la linea, e con essa la Fermata Candiani, venne definitivamente soppressa[4]. Il fabbricato viaggiatori, ormai fatiscente, fu demolito nel 1992[5].

Strutture e impianti[modifica | modifica wikitesto]

L'impianto comprendeva di un piccolo fabbricato viaggiatori e dal solo binario di circolazione. La fermata era situata vicino al cotonificio Candiani che generava un forte traffico merci e funzionò fino al 1970 e la fermata continuò fino al 1977.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Trenidicarta.it - Prospetto cronologico dei tratti di ferrovia aperti all'esercizio dal 1839 al 31 dicembre 1926, su trenidicarta.it. URL consultato il 14 giugno 2008.
  2. ^ G. Gazzola, La ferrovia della Valmorea, op. cit., p. 53.
  3. ^ Ferrovie Nord Milano, Circolare di esercizio n. 14-1952.
  4. ^ G. Cornolò, Cento anni di storia..., op. cit.
  5. ^ G. Gazzola, La ferrovia della Valmorea, op. cit., p. 131.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Giovanni Cornolò, Cento anni di storia... delle Ferrovie Nord Milano, Trento, Globo Edizioni, 1979.
  • FENIT 1946 1996, FENIT - Roma, 1996.
  • Franco Castiglioni, Il treno in Valmorea, in I Treni, n. 101, febbraio 1990, p. 28.
  • Giorgio Gazzola, Marco Baroni, La ferrovia della Valmorea, Regione Lombardia, 2008. Scaricabile gratuitamente su www.lavoro.regione.lombardia.it.
  • Paolo Ladavas, Fabio Mentesana, Valle Olona Valmorea. Due nomi, una storia. La ferrovia Castellanza-Mendrisio. Editoriale del Garda, 2000. ISBN 88-85105-08-4

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]