Stazione di Divaccia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Divaccia
Divača
stazione ferroviaria
Divaca train station.jpg
Localizzazione
Stato Slovenia Slovenia
Località Divaccia
Coordinate 45°40′54″N 13°57′55″E / 45.681667°N 13.965278°E45.681667; 13.965278Coordinate: 45°40′54″N 13°57′55″E / 45.681667°N 13.965278°E45.681667; 13.965278
Linee Trieste-Vienna
Divaccia–Pola
Caratteristiche
Tipo stazione in superficie, passante, di diramazione
Stato attuale in uso
Attivazione 1857
Mappa di localizzazione

La stazione di Divaccia è una stazione ferroviaria posta sulla linea Trieste-Vienna, e capolinea della ferrovia Istriana per Pola; serve l'omonimo comune.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La stazione fu attivata il 28 luglio 1857, all'apertura della tratta da Lubiana a Trieste, che completava la linea Trieste-Vienna.

Nel 1876, con l'apertura della ferrovia Istriana, divenne stazione di diramazione.

Dopo la prima guerra mondiale, con l'annessione della zona al Regno d'Italia, la stazione passò alle Ferrovie dello Stato italiane, assumendo il nome di Divaccia-San Canziano[1].

Dopo la seconda guerra mondiale la stazione passò alla rete jugoslava (), venendo ribattezzata Divača, analogamente al centro abitato. Dal 1991 appartiene alla rete slovena (Slovenske železnice).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ R.D. 29 marzo 1923, n. 800

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]