Stazione di Certosa di Pavia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Certosa di Pavia
già Certosa
stazione ferroviaria
Certosa di Pavia stazione 2.JPG
Localizzazione
StatoItalia Italia
LocalitàGiussago, frazione Guinzano
Coordinate45°15′23.48″N 9°09′15.53″E / 45.256522°N 9.154315°E45.256522; 9.154315Coordinate: 45°15′23.48″N 9°09′15.53″E / 45.256522°N 9.154315°E45.256522; 9.154315
Lineeferrovia Milano-Genova
Caratteristiche
Tipostazione in superficie, passante
Stato attualein uso
OperatoreRete Ferroviaria Italiana
Servizio ferroviario suburbano di Milano
Linea S13
Logomi r.svg White dot.svg  Milano Nord Bovisa
White dot.svg  Milano Lancetti
Logomi r.svg White dot.svg  Milano Porta Garibaldi Milano linea M2.svg Milano linea M5.svg
White dot.svg  Milano Repubblica Milano linea M3.svg
White dot.svg  Milano Porta Venezia Milano linea M1.svg
White dot.svg  Milano Dateo
White dot.svg  Milano Porta Vittoria
Logomi r.svg White dot.svg  Milano Rogoredo Milano linea M3.svg
White dot.svg  Locate Triulzi
White dot.svg  Pieve Emanuele
White dot.svg  Villamaggiore
White dot.svg  Certosa di Pavia
Logomi r.svg White dot.svg  Pavia

La stazione di Certosa di Pavia è una stazione ferroviaria posta lungo la linea Milano-Tortona. Sita nel territorio comunale di Giussago, e in particolare nella frazione di Guinzano, prende il nome dalla Certosa di Pavia, posta poco distante nell'omonimo comune.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La stazione fu attivata nel 1862, all'apertura della linea Rogoredo-Pavia[1].

Fino al 1935 era denominata semplicemente "Certosa"[2].

Tra il 1913 e il 1944 una tranvia a cavalli collegò la stazione con la vicina Certosa.

Movimento[modifica | modifica wikitesto]

La stazione di Certosa di Pavia è servita dai treni suburbani della linea S13, eserciti da Trenord e cadenzati a frequenza semioraria[3].

Servizi[modifica | modifica wikitesto]

La stazione offre i seguenti servizi:

  • Parcheggio di scambio Parcheggio auto
  • Sala di Attesa Sala di attesa
  • Altoparlanti Annuncio sonoro di arrivo e partenza dei treni

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

La stazione compare nelle scene iniziali del film È arrivato mio fratello del 1985

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Prospetto cronologico dei tratti di ferrovia aperti all'esercizio dal 1839 al 31 dicembre 1926
  2. ^ Ferrovie dello Stato, Ordine di Servizio n. 131, 1935
  3. ^ Orario ufficiale Trenitalia, quadro 26

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]