Stazione di Castelvecchio Pascoli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Castelvecchio Pascoli
già Barga Castelvecchio
stazione ferroviaria
CastelvecchioPascoliBargaTrainStation2.jpg
Localizzazione
StatoItalia Italia
LocalitàCastelvecchio Pascoli
Coordinate44°05′24.53″N 10°27′17.97″E / 44.090147°N 10.454993°E44.090147; 10.454993Coordinate: 44°05′24.53″N 10°27′17.97″E / 44.090147°N 10.454993°E44.090147; 10.454993
LineeLucca-Aulla
Caratteristiche
TipoFermata in superficie, passante
Stato attualeIn uso
OperatoreRete Ferroviaria Italiana
Binari1
DintorniCampia
Fiume Serchio
Statistiche passeggeri
al giorno12.5 (2007)
all'annon/a
FonteRFI 2008 (PDF)

La stazione di Castelvecchio Pascoli (già Barga Castelvecchio) è una fermata ferroviaria posta sulla linea Aulla-Lucca. Serve il centro abitato di Castelvecchio Pascoli, frazione del comune di Barga e il centro abitato di Ponte di Campia, exclave del comune di Gallicano.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La fermata, alla sua inaugurazione, è stata inizialmente denominata "Barga Castelvecchio"[1], successivamente mutata in quella attuale.

Nel 2002 la fermata risultava impresenziata insieme ad altri 25 impianti situati sulla linea[2].

Strutture e impianti[modifica | modifica wikitesto]

L'impianto dispone di un fabbricato viaggiatori, di un fabbricato adibito ai servizi igienici e di una banchina, che serve l'unico binario di corsa, per il servizio viaggiatori. Attualmente il primo edificio citato non è più in servizio in quanto ora abitazione privata.

Movimento[modifica | modifica wikitesto]

La stazione è servita dalle ormai pochissime relazioni regionali Trenitalia svolte nell'ambito dei contratti di servizio stipulati con la Regione Toscana denominati anche "Memorario".

l 2007, la stazione risultava frequentata da un traffico giornaliero medio di circa 13 persone[3].

Servizi[modifica | modifica wikitesto]

La stazione dispone di:

  • Servizi igienici Servizi igienici

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Raccolta ufficiale degli atti normativi della Repubblica italiana, Volume 5, op. cit.
  2. ^ Le stazioni impresenziate, op. cit.
  3. ^ Rete Ferroviaria Italiana, Statistiche (PDF), su http://www.rfi.it, Ferrovie dello Stato Italiane, compartimento di Firenze, 19 dicembre 2008, p. 1. URL consultato il 26 giugno 2019.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]