Stazione di Campo Tizzoro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Campo Tizzoro
stazione ferroviaria
Stazione campotizzoro fap.jpg
Fronte lato binari
Localizzazione
LocalitàSan Marcello Piteglio
Coordinate44°02′18.36″N 10°52′02.15″E / 44.038433°N 10.867265°E44.038433; 10.867265Coordinate: 44°02′18.36″N 10°52′02.15″E / 44.038433°N 10.867265°E44.038433; 10.867265
Lineeferrovia Alto Pistoiese
Caratteristiche
Tipostazione passante in superficie
Stato attualedismessa
Attivazione1926
Soppressione1965
Interscambiautobus Copit
DintorniImpianti Società Metallurgica Italiana
Noteadibita a bar e uffici

La stazione di Campo Tizzoro era una stazione ferroviaria della Ferrovia Alto Pistoiese, linea a gestione privata operante sulla Montagna Pistoiese, nel comune di San Marcello Pistoiese.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

La stazione si colloca lungo la statale Pistoiese nei pressi degli stabilimenti della Società Metallurgica Italiana a quota 693 m s.l.m.

Il fabbricato viaggiatori si articola su due livelli collegati esternamente da una scala protetta da un portico. A causa della notevole pendenza della strada non era dotata di un raddoppio di binario per lo scambio dei treni, ma solamente di un binario tronco di ricovero.

Nei pressi si trovavano inoltre due raccordi che collegavano la ferrovia direttamente all'interno degli stabilimenti SMI.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Fu inaugurata il 21 giugno 1926, insieme all'apertura della ferrovia FAP, come fermata dotata di fabbricato viaggiatori di dimensioni ridotte rispetto all'attuale e chiamata "Campo di Zoro". Fu portata al ruolo di stazione e ampliata fino alle dimensioni attuali nel 1936. Cesserà il servizio il 30 settembre 1965 con la dismissione della ferrovia.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Adriano Betti Carboncini, Ferrovia Alto Pistoiese, Calosci, Cortona, 1989. ISBN 88-7785-027-2
  • Adriano Betti Carboncini, FAP il trenino di San Marcello, Pegaso, Firenze, 2010. ISBN 978-88-95248-29-5
  • Andrea Ottanelli e Maria Teresa Tosi (a cura di), Inventario dell'archivio storico della Ferrovia Alto Pistoiese, Pacini Editore, Pisa, 1995

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]