Stazione di Borgo a Mozzano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Borgo a Mozzano
stazione ferroviaria
Stazione Borgo a Mozzano.jpg
Fabbricato viaggiatori di stazione nel 2010
Localizzazione
StatoItalia Italia
LocalitàBorgo a Mozzano
Coordinate43°58′38.6″N 10°32′28.18″E / 43.977389°N 10.541162°E43.977389; 10.541162Coordinate: 43°58′38.6″N 10°32′28.18″E / 43.977389°N 10.541162°E43.977389; 10.541162
Lineeferrovia Aulla-Lucca
Caratteristiche
TipoFermata in superficie, passante
Stato attualeIn uso
OperatoreRete Ferroviaria Italiana
Attivazione1982
Binari1
InterscambiAutolinee
DintorniBorgo a Mozzano

La stazione di Borgo a Mozzano è una fermata ferroviaria, in passato stazione, posta sulla ferrovia Lucca-Aulla a servizio del comune di Borgo a Mozzano, in provincia di Lucca.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Veduta della stazione di Borgo a Mozzano in una cartolina d'epoca
Il fabbricato viaggiatori della stazione

L'impianto venne inaugurato come stazione nel 1902 sul troncone Borgo a Mozzano-Bagni di Lucca[1]. Successivamente la stazione venne declassata a fermata. Nel 2002 la fermata risultava impresenziata insieme ad altri 25 impianti situati sulla linea[2].

Strutture e impianti[modifica | modifica wikitesto]

La fermata è composta da un fabbricato viaggiatori, da un binario servito da banchina e da uno scalo merci. Esso non è più utilizzato e disponeva di un magazzino, di un piano caricatore e di un binario tronco che permetteva l'accesso ai convogli, smantellato.

La fermata è stata in passato una stazione in quanto vi era, oltre allo scalo merci, anche un primo binario. In origine il binario in uso tuttora era il secondo e tra i due binari vi era una banchina intermedia, collegata alla prima tramite un attraversamento a raso. In seguito il primo binario fu smantellato e dalla sua sede ferroviaria è stato ricavato l'unione delle due banchine.

Movimento[modifica | modifica wikitesto]

La stazione è servita dalle relazioni regionali Trenitalia svolte nell'ambito del contratto di servizio stipulato con la Regione Toscana denominato anche "Memorario".

Servizi[modifica | modifica wikitesto]

La fermata, che RFI classifica di categoria bronze[3], dispone di:

  • Biglietteria a sportello Biglietteria a sportello
  • Biglietteria automatica Biglietteria automatica
  • Sala d'attesa Sala d'attesa

Interscambi[modifica | modifica wikitesto]

La fermata permette i seguenti interscambi:

  • Fermata autobus Fermata autobus

Letteratura[modifica | modifica wikitesto]

La fermata viene citata nel libro Nuovi poemetti e Primi poemetti e Poemetti di Giovanni Pascoli[4][5].

Viene citata anche in un libro di Alessandro Placidi, Divise forate, quando Paolo Cortonassi riceve il comando dalla stazione[6].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ La dicitura del tronco e l'apertura della stazione è menzionata in Rivista generale delle ferrovie e dei lavori pubblici, Volume 20, op. cit.
  2. ^ Le stazioni impresenziate, op. cit.
  3. ^ RFI - Tutte le stazioni in Toscana Archiviato il 25 settembre 2014 in Internet Archive.
  4. ^ Nuovi poemetti e Primi poemetti, op. cit.
  5. ^ Poemetti, op. cit.
  6. ^ Alessandro Placidi, Divise forate, op. cit.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]