Stazione di Bologna Borgo Panigale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Bologna Borgo Panigale
stazione ferroviaria
già Borgo Panigale
Stazione di Bologna Borgo Panigale 2018-08-25 7.jpg
Localizzazione
StatoItalia Italia
LocalitàBologna
Coordinate44°30′54.36″N 11°17′05.28″E / 44.5151°N 11.2848°E44.5151; 11.2848Coordinate: 44°30′54.36″N 11°17′05.28″E / 44.5151°N 11.2848°E44.5151; 11.2848
Lineeferrovia Porrettana
Caratteristiche
Tipofermata in superficie, passante
Stato attualein uso
GestoreRete Ferroviaria Italiana
Binari2
Statistiche passeggeri
al giorno453 (2007)
FonteRFI
 
Mappa di localizzazione: Bologna
Bologna Borgo Panigale
Bologna Borgo Panigale

La stazione di Bologna Borgo Panigale è una fermata ferroviaria posta sulla linea Porrettana. Serve il quartiere di Borgo Panigale della città di Bologna.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La stazione venne aperta probabilmente con la linea ferroviaria nel 1862.[senza fonte]

Il 28 ottobre 1927 venne attivato l'esercizio a trazione elettrica a corrente alternata trifase; la stazione venne convertita alla corrente continua il 13 maggio 1935[1].

Nel 1938 la stazione mutò la propria denominazione da "Borgo Panigale" a "Bologna Borgo Panigale"[2], in conseguenza dell'aggregazione di Borgo Panigale alla città di Bologna avvenuta l'anno precedente[3].

La stazione fu trasformata in fermata il 21 dicembre 2001[4].

Strutture e impianti[modifica | modifica wikitesto]

La stazione dispone di un fabbricato viaggiatori chiuso al pubblico.

Il piazzale è composto dai due binari di corsa, dotati di banchine con pensilina in acciaio tinteggiate di blu e collegati fra loro da un sottopassaggio pedonale e un sottopassaggio ciclabile.

Movimento[modifica | modifica wikitesto]

SFM di Bologna
Linea S1A
White dot.svg  Bologna Centrale S1b S2b S3 S4a S4b S5
White dot.svg  Bologna Borgo Panigale
White dot.svg  Casteldebole
White dot.svg  Casalecchio Garibaldi S2a
White dot.svg  Casalecchio di Reno
White dot.svg  Borgonuovo
White dot.svg  Pontecchio Marconi
White dot.svg  Sasso Marconi
White dot.svg  Lama di Reno
White dot.svg  Marzabotto
White dot.svg  Pian di Venola
White dot.svg  Pioppe di Salvaro
White dot.svg  Vergato
White dot.svg  Carbona
White dot.svg  Riola
White dot.svg  Silla
White dot.svg  Porretta Terme
SFM di Bologna ·
Linea S2A
White dot.svg  Bologna Centrale S1b S2b S3 S4a S4b S5
White dot.svg  Bologna Borgo Panigale
White dot.svg  Casteldebole
White dot.svg  Casalecchio Garibaldi S1a
White dot.svg  Casalecchio Ceretolo
White dot.svg  Casalecchio Palasport
White dot.svg  Riale
White dot.svg  Pilastrino
White dot.svg  Zola Centro
White dot.svg  Zola Chiesa
White dot.svg  Ponte Ronca
White dot.svg  Via Lunga
White dot.svg  Crespellano
White dot.svg  Muffa
White dot.svg  Bazzano
White dot.svg  Savignano Mulino
White dot.svg  Savignano Comune
White dot.svg  Vignola

Il servizio passeggeri è costituito dai treni delle linee S1A (Bologna Centrale - Porretta Terme) e S2A (Bologna Centrale - Vignola) del servizio ferroviario metropolitano di Bologna. Entrambe le linee sono percorse da treni regionali cadenzati a frequenza oraria, con rinforzi semiorari nelle ore di punta;[5] i treni sono gestiti da Trenitalia Tper.

Al 2007, l'impianto risultava frequentato da un traffico giornaliero di circa 450 persone.[6]

Servizi[modifica | modifica wikitesto]

La stazione è classificata da RFI nella categoria silver.[7]

Interscambi[modifica | modifica wikitesto]

La stazione consente un interscambio con la rete di autobus e filobus di Bologna (fermata Borgo Panigale Stazione).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Giovanni Cornolò, Claudio Pedrazzini, Locomotive elettriche FS, Parma, Ermanno Albertelli Editore, 1983, pp. 71-72.
  2. ^ Ferrovie dello Stato, Ordine di Servizio n. 68, 1938
  3. ^ Primo scorcio del XX secolo, www.comune.bologna.it. URL consultato il 14 aprile 2013.
  4. ^ Impianti FS, in "I Treni" n. 234 (febbraio 2002), pp. 5-6.
  5. ^ Orario TPER 2016 (PDF), su tper.it.
  6. ^ Dati statistici di Rete Ferroviaria Italiana, 2008
  7. ^ La rete oggi in Emilia-Romagna, su www.rfi.it

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Rete Ferroviaria Italiana, Fascicolo Linea 83.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN246303267