Stazione di Affi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Affi
stazione ferroviaria
StazioneAffi.jpeg
Localizzazione
StatoItalia Italia
LocalitàAffi
Coordinate45°33′20.61″N 10°46′31.28″E / 45.555726°N 10.775356°E45.555726; 10.775356Coordinate: 45°33′20.61″N 10°46′31.28″E / 45.555726°N 10.775356°E45.555726; 10.775356
LineeVerona-Caprino-Garda
Caratteristiche
Tipostazione in superficie, passante, di diramazione
Stato attualesoppressa
Attivazione1889
Soppressione1956

La stazione di Affi era una stazione della linea ferroviaria Verona-Caprino da cui si distaccava il tronco per Garda.

Serviva il paese di Affi e era lo scalo intermedio della Verona-Caprino più importante proprio perché da qui si distaccava la Affi-Garda e tra qui e il bivio c'era l'unico tratto di linea a doppio binario.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La stazione di Affi già dall'apertura della Verona-Caprino, nel 1889 ebbe un ruolo fondamentale per il ricarico del carbone o del legno in direzione Caprino dopo la difficile Val del Tasso. Arricchita poi nel 1904 dall'entrata in servizio del 'ramo' per Garda dopo la Seconda Guerra Mondiale quando entrò in crisi la linea fu importante per le riparazioni dei ponti bombardati nella Val del Tasso.

Il 1 Luglio 1956 venne chiusa la Affi-Garda e a dicembre dello stesso anno venne chiusa con la chiusura del tratto Caprino-Domegliara in seguito al fallimento della società che eserciva il servizio la SAER. La stazione viene usata come biblioteca.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]