State of Decay (videogioco)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
State of Decay
videogioco
PiattaformaXbox 360, Xbox One, Microsoft Windows
Data di pubblicazioneXbox 360[2]:
Mondo/non specificato 5 giugno 2013

Windows:
Mondo/non specificato 5 novembre 2013
Xbox One:
Mondo/non specificato 28 aprile 2015

GenereSurvival horror, Avventura dinamica, stealth
TemaOrrore
OrigineStati Uniti
SviluppoUndead Labs
PubblicazioneMicrosoft Games Studios[1]
ProduzioneJeff Strain, Jessica Brunelle
DesignJames Phinney, Richard Foge, Nick Mhley
ProgrammazioneShaun Leach
Direzione artisticaDoug Williams
SceneggiaturaTravis Stout
MusicheJesper Kyd, Dreissk
Modalità di giocoGiocatore singolo
Periferiche di inputGamepad, tastiera
Motore graficoCryEngine 3
SupportoDownload
Distribuzione digitaleXbox Live, Steam
Fascia di etàESRBM · PEGI: 18 · USK: 18
SerieState of Decay
Seguito daState of Decay 2

State of Decay è un videogioco survival horror del 2013, sviluppato da Undead Labs e pubblicato da Microsoft Games Studios per Xbox 360, Xbox One e Windows.

Il gioco è stato commercializzato in tutto il mondo a partire dal 5 giugno 2013 per Xbox 360 e dal 5 novembre 2013 per Windows; il 28 aprile 2015 ne è stata realizzata anche una versione per Xbox One comprendente i due DLC del gioco (Breakdown e Lifeline).

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Marcus Campbell, di ritorno da una battuta di pesca con l'amico Ed Jones, scopre che il mondo intero è degenerato a causa di un'apocalisse zombi.[3] Raggiunta la stazione del ranger della Trumbull Valley, i due trovano ad ospitarli Thomas Ritter ed un piccolo gruppo di sopravvissuti, i quali però vengono attaccati da un'orda di zombi e si trasformano prima di poter essere portati in salvo.

Modalità di gioco[modifica | modifica wikitesto]

State of Decay è incentrato sulle tattiche di sopravvivenza da un'apocalisse zombi: stealth, evasione, distrazioni, costruzione di basi, convivenza di una comunità, raccolta di risorse ed esplorazione della mappa.[4] Il giocatore può scegliere tra una grande varietà di luoghi per costruire una base per il gruppo; possono essere realizzate strutture come torri d'osservazione, giardini, accampamenti, cucine, laboratori, baie mediche e barricate per difendersi dalla popolazione infetta.[5]

Il gioco è ambientato in una mappa sandbox di 16 km² (a causa di montagne ed altri elementi naturali lo spazio percorribile è circa la metà)[6] in cui le scelte del protagonista hanno un impatto permanente sulla partita;[5] esiste infatti una progressione dinamica grazie alla quale il mondo continua ad evolversi anche quando il giocatore non è collegato: i sopravvissuti alleati nelle basi continuano ad utilizzare e raccogliere provviste, riparare armi ed esplorare le zone circostanti.[7]

Contenuti scaricabili[modifica | modifica wikitesto]

Breakdown[modifica | modifica wikitesto]

Il 5 novembre 2013, in concomitanza con la pubblicazione di State of Decay su Windows, Undead Labs ha pubblicato anche un DLC intitolato Breakdown, che aggiunge una modalità sandbox in cui il giocatore è a capo di un gruppo di sopravvissuti che deve riparare un camper per poter fuggire dalla Trumbull Valley.[8]

Lifeline[modifica | modifica wikitesto]

Il 30 marzo 2014 Undead Labs ha pubblicato il secondo DLC del gioco, intitolato Lifeline. Il giocatore veste i panni di un'unità militare nella cittadina di Danforth e ha l'obiettivo di proteggere un gruppo di sopravvissuti abbastanza a lungo da poterli mettere in salvo.[9]

Sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

State of Decay è stato annunciato nel febbraio del 2011, con il nome di Class3, come un'esclusiva di Xbox 360.[10] Jeff Strain, fondatore di ArenaNet e co-fondatore di World of Warcraft, voleva sviluppare un videogioco in cui il giocatore potesse mettersi alla prova creando i propri piani di sopravvivenza agli zombi;[11] cominciò quindi lo sviluppo del gioco utilizzando il CryEngine 3.[12]

Il 16 maggio 2013 Undead Labs annunciò che il gioco, nel frattempo rinominato State of Decay, era entrato nel processo di certificazione finale ed era stato sottoposto ad alcuni test da Microsoft.[13]

Seguito[modifica | modifica wikitesto]

Il seguito, State of Decay 2, è stato annunciato durante la Electronic Entertainment Expo del 2016 ed è stato pubblicato il 22 maggio 2018 per Xbox One e Windows.[14]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Undead Labs Announces State of Decay - IGN, su IGN, 21 agosto 2012. URL consultato l'8 luglio 2015.
  2. ^ State of Decay Release Date Revealed, su gamershell.com, 3 giugno 2013. URL consultato l'8 luglio 2015 (archiviato dall'url originale il 9 luglio 2015).
  3. ^ (EN) Day By Day, su Undead Labs, 11 gennaio 2013. URL consultato il 27 luglio 2020.
  4. ^ Griffon McElroy, Jeff Strain Shares His Vision for Class3, a Different Kind of Zombie Game, Joystiq, 3 febbraio 2011. URL consultato il 23 febbraio 2012 (archiviato dall'url originale il 29 agosto 2011).
  5. ^ a b Xbox Live Going Undead With Class3 - IGN, su xboxlive.ign.com. URL consultato l'8 luglio 2015 (archiviato dall'url originale il 7 febbraio 2011).
  6. ^ Sanya, Quick and Dirty Q&A, su undeadlabs.com, 22 giugno 2012. URL consultato il 26 giugno 2013.
  7. ^ Filmato audio State of Decay ALPHA — Garden Building (Clip), su YouTube.
  8. ^ Shane McGlaun, State of Decay Sandbox Mode DLC Details Revealed, Stateofdecaygame.com, 20 luglio 2013. URL consultato il 17 ottobre 2013 (archiviato dall'url originale il 12 ottobre 2013).
  9. ^ Lee Bradley, UState of Decay Lifeline Add-on Coming in June, Xbox Achievements, 22 aprile 2014. URL consultato il 25 aprile 2014.
  10. ^ Shane McGlaun, State of Decay zombie FPS stalks the Xbox 360, TGDailey, 23 agosto 2012. URL consultato il 5 settembre 2012.
  11. ^ (EN) Jeff Strain shares his vision for Class3, a different kind of zombie game, su Engadget. URL consultato il 27 luglio 2020.
  12. ^ Mallory, Jordan. "Class3 Runs on CryEngine 3, Has Some Lazy Zombies Archiviato il 1º febbraio 2015 in Internet Archive.." Joystiq. 21 Aug. 2011. Accessed: 23 Mar. 2012.
  13. ^ Out Of Our Hands..., Undead Labs, 16 maggio 2013. URL consultato il 21 maggio 2013.
  14. ^ (EN) State of Decay 2 Release Date, Trailers And Latest News, su Cultured Vultures, 7 aprile 2017. URL consultato il 27 luglio 2020.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi