Star Wars Episodio III: La vendetta dei Sith (videogioco)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Star Wars Episodio III: La vendetta dei Sith
Titolo originale Star Wars Episode III: The Revenge of the Sith
Sviluppo The Collective
Ubisoft Montreal (GBA e DS)
Finite Monkeys (telefono cellulare)
Pubblicazione LucasArts
Ubisoft (GBA e DS)
THQ Wireless (telefono cellulare)
Data di pubblicazione PlayStation 2, Xbox, Game Boy Advance:
Giappone 9 luglio 2005
(solo PS2)
Flags of Canada and the United States.svg 4 maggio 2005
Zona PAL 5 maggio 2005

Nintendo DS:
Giappone 28 luglio 2005
Flags of Canada and the United States.svg 4 maggio 2005
Zona PAL 5 maggio 2005
Flag of Australasian team for Olympic games.svg 26 agosto 2005
Telefono cellulare:
Flags of Canada and the United States.svg 11 maggio 2005

PlayStation Network:
Flags of Canada and the United States.svg 28 aprile 2015
Zona PAL 11 febbraio 2015
Genere Azione
Tema Guerre stellari
Modalità di gioco Giocatore singolo, multigiocatore
Piattaforma PlayStation 2, Xbox, Game Boy Advance, Nintendo DS, Telefono cellulare
Distribuzione digitale PlayStation Network
Supporto DVD, cartuccia, download
Fascia di età CERO: B (PS2) A (DS)
ESRB: T (PS2 e Xbox) E10+ (GBA e DS)
OFLC (AU): M (DS)
PEGI: 12+ (PS2 e Xbox) 7+ (GBA e DS)
Periferiche di input Gamepad, touchscreen

Star Wars Episodio III: La vendetta dei Sith (Star Wars Episode III: Revenge of the Sith) è un videogioco pubblicato da LucasArts nel 2005 ispirato all'universo di Guerre stellari e principalmente all'Episodio III della serie cinematografica, da cui trae il nome.

Si incentra su Obi-Wan Kenobi e Anakin Skywalker durante la fine delle Guerre dei Cloni. Ci sono 17 livelli, insieme a oltre 12 minuti di pezzi di filmati prelevati dai film.[1] Fa parte dell'Universo espanso.

È stato rilasciato il 4 maggio 2005, per PlayStation 2, Xbox, Game Boy Advance e Nintendo DS. Inoltre, una versione è stata resa disponibile per i telefoni cellulari, il 2 aprile. Le versioni del gioco per GameCube e PlayStation Portable sono state cancellate. La versione per PlayStation 2 è stata ri-pubblicata in Europa su PlayStation Network l'11 febbraio 2015.

Modalità di gioco[modifica | modifica wikitesto]

Nella modalità giocatore singolo, il giocatore controlla Anakin Skywalker o Obi-Wan Kenobi, rivivendo varie scene del film attraverso le missioni del gioco. Ci sono 17 livelli, intrecciati con oltre 12 minuti di scene tratte dal film.[1]

Il sistema di combattimento del gioco è fortemente incentrato sul combattimento con spada laser. Ciascuno dei personaggi giocabili (con l'eccezione delle Guardie Magne) è dotato di almeno una spada laser. Ci sono tre attacchi di base: attacchi veloci che fanno il minor numero di danni, attacchi pesanti che fanno più danno, ma sono più lenti da eseguire e i più lenti ma più forti attacchi critici. Questi attacchi possono essere mescolati per crearne alcuni combinati. Una caratteristica del gioco è chiamato un "Saber Block" (blocco della spada), una parte in cui il personaggio del giocatore si scontra con la spada laser dell'avversario.

Il gioco è dotato di un sistema di esperienza, per cui il personaggio del giocatore può aggiornare attacchi e acquisirne di nuovi con l'andare avanti nel gioco. Ogni abilità, con l'eccezione dell'uso della Forza, può essere aggiornato a livelli più potenti.

Oltre alle tecniche offensive, sono disponibili anche tecniche difensive. Il personaggio del giocatore devia automaticamente una percentuale di colpi di Blaster, ma altri colpi e attacchi devono essere deviati manualmente. A parte i poteri della Forza o il combattimento con la spada laser, ogni personaggio ha un certo numero di attacchi fisici da cui si possono ottenere combo. Quasi tutti i personaggi hanno un calcio che può immediatamente mandare gli avversari a terra.

L'ambiente di gioco è interattivo, permettendo, nei casi che lo richiedono, al giocatore di prendere di spostarsi e distruggere gli oggetti con la spada laser o i poteri della Forza.

Modalità multiplayer[modifica | modifica wikitesto]

Il gioco offre anche una modalità duello multiplayer, in cui due giocatori si affrontano uno contro l'altro in una battaglia spada laser. I giocatori possono scegliere di utlizzare Obi-Wan Kenobi, Anakin Skywalker, il Conte Dooku, il Generale Grievous, Mace Windu, Cin Drallig o la sua apprendista Serra Keto. Possono essere sbloccati anche Dart Fener e "Ben Kenobi" di Episodio IV.

Ogni battaglia può essere vinta con il meglio di uno, tre o cinque round, a seconda delle opzioni scelte. Inoltre, tutti i personaggi hanno la stessa salute ed energia, con tutti gli aggiornamenti che si possono ottenere per Anakin e Obi-Wan nella modalità giocatore singolo. Tuttavia, tutte le tecniche aggiornate e il Potere della Forza sono disponibili e tutti gli altri personaggi hanno abilità speciali.

Oltre ai costumi originali trovati in tutta la campagna single-player, ogni personaggio ha un costume diverso che viene utilizzato quando entrambi i giocatori scelgono lo stesso personaggio. Alcuni di questi costumi raffigurano versioni Sith di alcuni personaggi Jedi.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il gioco segue la trama del film, incorporando pezzi di filmati dal film e fondendoli bene con l'atmosfera del gioco. Sono comprese le parti riguardanti gli eventi su Anakin Skywalker oppure Obi-Wan Kenobi, con differenze radicali tra i due. Come Obi-Wan, il gioco è molto centrato sulla distruzione del perfido Generale Grievous, mentre i livelli di Anakin si centrano sulla sua conversione al Lato Oscuro e sullo sterminio dell'ordine Jedi, includendo l'attacco al Tempio Jedi in cui Anakin affronta Cin Drallig. Le versioni per Game Boy Advance e Nintendo DS sono molto simili alla versione per console, a parte la modalità di scorrimento di queste due piattaforme.

Finale non canonico[modifica | modifica wikitesto]

La missione "Vendetta dei Sith" dà al giocatore l'opportunità di giocare come Anakin durante il duello su Mustafar, con l'obiettivo di sconfiggere Obi-Wan Kenobi. Il duello è uguale a quello canonico eccetto il finale, dove Anakin evita la lama di Obi-Wan durante il salto sulla spiaggia di lava e colpisce il suo Maestro, uccidendolo. Anakin quindi saluta il suo nuovo Signore, Palpatine, mentre si avvicina dopo essere sceso dal suo shuttle. Dopo aver ricevuto una nuova spada laser e sentito Palpatine dire "hai portato la pace nella nostra Galassia", Anakin uccide il Signore Oscuro e dichiara che la Galassia è nelle sue mani. I Clone Trooper gli puntano i Blaster contro, ma in breve si convincono di avere un nuovo padrone da servire. Non si sa se Sidious abbia ucciso Yoda nella camera del Senato, oppure se sia sopravvissuto al duello. In questo caso, il saggio Jedi potrebbe essere un pericoloso ostacolo al piano di conquista della Galassia del giovane "Prescelto".

Livello bonus[modifica | modifica wikitesto]

In aggiunta ai livelli della storia, ci sono livelli bonus e personaggi in più che il giocatore può sbloccare, come Yoda, Grievous, un IG-100 MagnaGuard e Dart Fener. Un livello bonus prevede l'incontro tra Dart Fener e il vecchio Kenobi come visto nell'Episodio IV.

Differenze tra il film e il gioco[modifica | modifica wikitesto]

La maggior parte delle differenze riguardano le morti dei personaggi. Per esempio, Dooku viene ucciso quando Anakin lo colpisce al petto.

La trama del gioco rispecchia in gran parte il film su cui si basa. Tuttavia, ci sono alcune differenze fondamentali tra il gioco e il film, e alcune scene e battaglie del film sono estese nel gioco. Per esempio, più Jedi sono visti essere ucciso durante l'esecuzione di Ordine 66, durante il quale il giocatore prende il controllo di Dart Fener per sterminare i Jedi in tutta la missione.

Le morti di alcuni personaggi sono state cambiate e riguardano:

Altri eventi che sono stati ampliati per il gioco includono:

Il gioco esclude anche battaglie presenti nel film, come ad esempio le scene di combattimento spaziale, la fuga di Yoda da Kashyyyk, il suo scontro con Palpatine e il duello di Mace Windu e degli altri Jedi con Darth Sidious.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Alcune scene del gioco dovevano essere presenti nel film, e invece sono state messe nel gioco.
  • Anche se alcuni nemici non sono nel film, altri sono fuori posto.
  • Jocasta Nu, la bibliotecaria dell'Archivio Jedi, viene uccisa da Dart Fener durante il suo assedio al Tempio Jedi.
  • Il gioco non fa menzione di Padmé Amidala eccetto una frase di dialogo durante il duello su Mustafar.
  • Anakin Skywalker può usare i Fulmini di Forza quando passa al Lato Oscuro.

Personaggi nel gioco[modifica | modifica wikitesto]

Personaggi giocabili[modifica | modifica wikitesto]

Personaggi non giocabili[modifica | modifica wikitesto]

Voci dei personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Recensione di Star Wars Episodio III: La Vendetta dei Sith, su SpazioGames.it, 26 maggio 2005. URL consultato il 4 settembre 2016.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]