Star Rats - Episodio III

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Star Rats - Episodio III
fumetto
Star Rats Episodio III.jpg
Lingua orig.italiano
PaeseItalia
AutoreLeo Ortolani
EditorePanini Comics
1ª edizionedicembre 2015
Albiunico
Collana 1ª ed. it.Tutto Rat-Man Initiative
Genereparodia
Preceduto daStar Rats - Episodio II
Seguito daStar Rats

Star Rats - Episodio III (sottotitolo La vendetta colpisce ancora) è una storia a fumetti di Leo Ortolani, parodia del film fantascientifico Star Wars: Episodio III - La vendetta dei Sith reinterpretata con riferimento alla serie di fumetti di Rat-Man di Ortolani.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il protagonista è il giovane Pietreppaolo (personaggio "interpretato" da Rat-Man), ora sposato con la principessa Pupilù (caricatura della senatrice di Naboo Padmé Amidala) e in attesa di un figlio, vivono entrambi sul pianeta Desertia in compagnia della petulante madre di Lei. Continuamente offeso per la sua scarsa intelligenza, l'unico che sembra portargli rispetto è il Cancelliere/Signore oscuro.

Sconfitto il droide Trakea, robot perennemente affetto da tosse cronica, Pietreppaolo si lascia quindi sedurre dal lato oscuro dell'Oroscopo e, diventato ora malvagio e nominato dal Signore Oscuro quale suo nuovo apprendista con il nome di Lord Valker, perde il duello decisivo sul pianeta Vulcanicus con il suo vecchio maestro Aldo-Uan Kebaldo, che gli taglia le gambe e un braccio, rendendolo storpio e lasciandolo morire, bruciato dalla lava del pianeta teatro dello scontro.

Al termine l'oscuro signore, ora imperatore, trova il non ancora morto, ma gravemente ferito Pietreppaolo/Lord Valker, che viene curato con un'armatura che gli copre l'intero corpo e il volto e lo aiuta a respirare, nonostante un insetto gli si inserisca nel respiratore. Intanto il saggio maestro Yodel fugge con il suo burattinaio sul pianeta Paludia e la principessa Pupilù, offesa e tradita, credendo che il marito abbia una storia d'amore omosessuale con il suo maestro Aldo-Uan Kebaldo, muore dando alla luce il figlio di Pietreppaolo, il personaggio Granello, protagonista di Star Rats.

Granello viene quindi affidato al maestro Aldo-Uan Kebaldo, che lo porta sul pianeta Desertia. La storia termina con i due personaggi che guardano i tre soli in cielo che formano una figura che ricorda il simbolo di Rat-Man.

Realizzazione[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver creato il primo Star Rats, Ortolani decide di estendere l'universo e di realizzare anche gli episodi I, II e III.[1] Dopo l'uscita di Star Rats - Episodio I nel 2005, tuttavia, passò molto tempo prima che Ortolani riuscì a realizzare Star Rats - Episodio II, venendo sbloccato solo dall'annuncio dell'uscita della terza trilogia di Guerre stellari nel 2015.[2] Animato dalle aspettative di un'espansione della saga di Star Wars[3], decise di fare uscire Episodio II nel 2014, per poi distribuire Star Rats - Episodio III l'anno successivo in concomitanza con il nuovo film Star Wars Episodio VII.[1][4]

«Così è successo di nuovo. Di nuovo, ho realizzato delle storie sulla scia di un'emozione, di una sensazione, di qualcosa di impalpabile come può essere solo la speranza. Una NUOVA speranza.»

(Leo Ortolani[3])

Oltre a Episodio III, Ortolani non ha comunque escluso la possibilità di continuare con gli episodi VII, VIII e IX in seguito all'uscita della terza trilogia di Guerre stellari.[1]

A dicembre 2015 è uscito anche un cofanetto per raccogliere i 3 albi della trilogia prequel di Star Rats (Episodio I, Episodio II ed Episodio III), che comprendeva anche un poster di Dark Mouse.[5]

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

BadComics.it ha sottolineato la grande ironia dell'albo e la capacità di Ortolani di prendere in giro il film originale,[6] mentre Isola Illyon ha dato un 8.0 all'albo, lodando «gag riuscite, tempi comici ottimi, personaggi restituiti al loro splendore».[7]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Leo Ortolani, Una nuova promessa, in Star Rats - Episodio II, Panini Comics, novembre 2014, pp. 60-63
  2. ^ Leo Ortolani, Uomini e topi, in Rat-Man Collection n. 94, ed. Panini Comics, gennaio 2013, pp. 61-63
  3. ^ a b Leo Ortolani, Chi vive sperando, da Star Rats - Episodio III, ed. Panini Comics, dicembre 2015, pp. 53-54
  4. ^ Leo Ortolani, Star Rats - L'episodio fantasma, in Rat-Man Collection n. 104, Panini Comics, settembre 2014, pp. 55-57
  5. ^ Usciti i cofanetti di Star Rats in Official Rat-Man Home Page, 19 dicembre 2015
  6. ^ Claudio Scaccabarozzi, Star Rats Episodio III: La vendetta colpisce ancora, la recensione, BadComics.it, 23 dicembre 2015
  7. ^ Luca Tersigni, Star Rats Episodio III: la recensione, Isola Illyon, 31 dicembre 2015

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]