Star Fox Adventures

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Star Fox Adventures
videogioco
PiattaformaNintendo GameCube
Data di pubblicazioneGiappone 27 settembre 2002
Flags of Canada and the United States.svg 23 settembre 2002
Zona PAL 22 novembre 2002
Flag of Australasian team for Olympic games.svg 15 novembre 2002
GenereAvventura dinamica, Sparatutto
TemaFantascienza
SviluppoRare
PubblicazioneNintendo
IdeazioneLee Schuneman
SerieStar Fox
Modalità di giocoGiocatore singolo
Periferiche di inputGameCube Controller
SupportoNintendo Optical Disc
Fascia di etàCEROA · ELSPA: 3+ · ESRBT · OFLC (AU): G8+ · PEGI: 3 · USK: 6

Star Fox Adventures è un videogioco del 2002 prodotto dalla Rare e pubblicato per Nintendo GameCube. Si tratta dell'ultimo gioco sviluppato dalla Rare per una console Nintendo prima di essere acquisita dalla Microsoft.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il gioco è ambientato otto anni dopo la sconfitta di Andross, narrata in Star Fox 64. Il generale Pepper invia Fox e i suoi compagni Peppy e Slippy per investigare su un pianeta del sistema Lylat, Sauria, che si sta apparentemente sgretolando. Lì scopriranno che un tiranno, il generale Scales, con il suo esercito di dinosauri, ha preso il potere ed ha imprigionato la principessa del pianeta. Fox ed i suoi compagni, non potendo tollerare tale situazione, daranno inizio ad una battaglia contro il tiranno per liberare il pianeta. Nella battaglia lo Star Fox Team sarà affiancato da Tricky, un cucciolo di triceratopo, e Kristal, una volpe umanoide azzurra nativa del pianeta.

Modalità di gioco[modifica | modifica wikitesto]

Star Fox Adventures è un gioco di avventura in terza persona con elementi platform. Il suo sistema di controllo, combattimento e gestione delle telecamere è considerato paragonabile a quello di The Legend of Zelda: Ocarina of Time[1]. Come Ocarina of Time, anche questo gioco presenta infatti un sistema di focalizzazione sui singoli nemici, un vasto arsenale di armi ed oggetti a disposizione ed una transizione graduale da giorno a notte.

Sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

Il gioco era nato come un progetto per Nintendo 64 dal nome Dinosaur Planet, un’avventura tridimensionale ambientata in un fantastico universo preistorico dominato dalle arti della magia. Con il cambio di generazione delle console, il progetto venne dirottato di Nintendo GameCube. Quando Dinosaur Planet venne visionato dai responsabili della Nintendo, tra cui Shigeru Miyamoto, questi affermarono la mancanza di un protagonista di spessore e carismatico che potesse attirare il pubblico, così venne deciso di cambiare i personaggi del gioco con i protagonisti di un'altra serie videoludica di successo di Nintendo, Star Fox. Questa operazione comportò l'inserimento dell'universo di Star Fox, caratterizzato da uno stile di gioco sparatutto tridimensionale a bordo di navicelle spaziali, in un mondo caratterizzato invece da chiari elementi fantasy e abitato esclusivamente da esseri preistorici. Tale discordanza venne in parte risolta con l'inclusione di alcuni livelli in cui si deve pilotare lo Starwing di Fox McCloud per spostarsi tra le varie aree del gioco[2].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Recensione Starfox Adventures, su Everyeye.it, 27 novembre 2002. URL consultato il 23 gennaio 2017.
  2. ^ Starfox Adventures Recensione CUBE, su SpazioGames.it, 23 novembre 2002. URL consultato il 23 gennaio 2017.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]