Star Chamber

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La Camera stellata (Star Chamber) era uno tribunale inglese creato nel 1487 dal re Enrico VII Tudor.

Essa costituiva un vero e proprio tribunale supremo politico e aveva il compito di reprimere ogni tentativo di opposizione, classificandolo come atto di lesa maestà. Si può considerare pertanto il simbolo dell'assolutismo degli Stuart.

Nel 1568 la regina Elisabetta estende ai reati a mezzo stampa le competenze della Star Chamber; in breve tempo essa diventerà il simbolo più odiato della censura e dell'intolleranza governativa.

Nel 1586 un decreto della Star Chamber limita il diritto di stampa a Londra, Oxford e Cambridge.

Il 5 luglio 1641 il re Carlo I Stuart è tuttavia costretto a sottoscrivere l'abolizione, insieme ad altre prerogative del regime assolutistico, della Star Chamber: questo risultato si può considerare la "rivincita" del Parlamento nei confronti del re dopo che, nel 1616, nell'ambito del caso Lord Ellesmore contro Sir Coke, si era stabilita, in caso di contrasto, la preminenza del sistema di equity sulla common law.

Fonti[modifica | modifica sorgente]

  • Storia del giornalismo, G. Gozzini.