Stanley Cup 1980

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Stanley Cup 1980
Squadre 1* 2 3 4 5 6* Serie
NY Islanders  4 3 6 5 3 5 4
Philadelphia Flyers  3 8 2 2 6 4 2
* terminata ai supplementari
Formato Best of Seven
Periodo dal 13 maggio al 24 maggio 1980
Stadi Nassau Coliseum (Uniondale)
The Spectrum (Filadelfia)
Allenatori Canada Al Arbour (New York)
Canada Pat Quinn (Philadelphia)
Capitani Canada Denis Potvin (New York)
Canada Mel Bridgman (Philadelphia)
MVP Canada Bryan Trottier
Rete decisiva Canada Bob Nystrom (67:11, G6)

La finale della Stanley Cup 1980 si disputò al meglio delle sette gare e determinò il vincitore della National Hockey League 1979-1980. Al termine dei playoff si qualificarono per la serie finale NY Islanders e Philadelphia Flyers. I Flyers nella serie finale di Stanley Cup usufruirono del fattore campo in virtù del maggior numero di punti ottenuti nella stagione regolare, 116 punti contro i 91 degli Islanders. La serie iniziò il 13 maggio e finì il 24 maggio con la conquista della Stanley Cup da parte degli Islanders per 4 a 2.

Per l'ultima volta nella storia della NHL giunsero all'atto finale della Stanley Cup due formazioni provenienti dalla stessa divisione, in questo caso la Patrick Division. Questa fu la seconda finale dopo quella del 1975 ad essere stata disputata da due formazioni nate dopo l'epoca delle Original Six e gli Islanders vincendo il titolo divennero la seconda formazione nata dopo il 1967 capace di conquistare la Stanley Cup succedendo proprio a Philadelphia. L'allenatore di New York Al Arbour diventò il quarto uomo capace di vincere la coppa con quattro franchigie diverse dopo averle già vinte da giocatore con Detroit, Chicago e Toronto. Ken Morrow divenne invece il primo atleta capace di vincere nella stessa stagione la Stanley Cup e l'oro olimpico.

Al termine della serie l'attaccante canadese Bryan Trottier fu premiato con il Conn Smythe Trophy, trofeo assegnato al miglior giocatore dei playoff.

Contendenti[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Stanley Cup playoff 1980.

New York Islanders[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: New York Islanders.

I New York Islanders conclusero la stagione regolare al secondo posto nella Patrick Division con 91 punti qualificandosi al quinto posto della lega. Al primo turno superarono per 3-1 i Los Angeles Kings, mentre al secondo turno sconfissero i Boston Bruins per 4-1. Nelle semifinali affrontarono i Buffalo Sabres e li superarono per 4-2.

Philadelphia Flyers[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Philadelphia Flyers.

I Philadelphia Flyers conclusero la stagione regolare in prima posizione nella Patrick Division con 116 punti che valsero loro il primo posto nella lega. Al primo turno sconfissero gli Edmonton Oilers per 3-0, mentre al secondo turno superarono per 4-1 i New York Rangers. Nelle semifinali sconfissero infine per 4-1 i Minnesota North Stars.

Serie[modifica | modifica wikitesto]

Gara 1[modifica | modifica wikitesto]

Filadelfia
13 maggio 1980
NY Islanders 4 – 3
(d.t.s.)
(1-1; 1-1; 1-1)
referto
Philadelphia Flyers The Spectrum (17.077 spett.)

Gara 2[modifica | modifica wikitesto]

Filadelfia
15 maggio 1980
NY Islanders 3 – 8
(1-3; 1-3; 1-2)
referto
Philadelphia Flyers The Spectrum (17.077 spett.)

Gara 3[modifica | modifica wikitesto]

Uniondale
17 maggio 1980
Philadelphia Flyers 2 – 6
(0-4; 0-2; 2-0)
referto
NY Islanders Nassau Coliseum (14.995 spett.)

Gara 4[modifica | modifica wikitesto]

Uniondale
19 maggio 1980
Philadelphia Flyers 2 – 5
(0-2; 1-0; 1-3)
referto
NY Islanders Nassau Coliseum (14.995 spett.)

Gara 5[modifica | modifica wikitesto]

Filadelfia
22 maggio 1980
NY Islanders 3 – 6
(1-0; 1-3; 1-3)
referto
Philadelphia Flyers The Spectrum (17.077 spett.)

Gara 6[modifica | modifica wikitesto]

Uniondale
24 maggio 1980
Philadelphia Flyers 4 – 5
(d.t.s.)
(2-2; 0-2; 2-0)
referto
NY Islanders Nassau Coliseum (14.995 spett.)

Roster dei vincitori[modifica | modifica wikitesto]

Portieri: Chico Resch, Billy Smith

Difensori: Jean Potvin, Bob Lorimer, Denis Potvin (C), Ken Morrow, Stefan Persson, Gord Lane, Dave Langevin

Attaccanti: Garry Howatt, Clark Gillies, Lorne Henning, Wayne Merrick, Duane Sutter, Bob Bourne, Steve Tambellini, Alex McKendry, Bryan Trottier, Butch Goring, Mike Bossy, Bob Nystrom, John Tonelli, Anders Kallur

Staff tecnico: Al Arbour (Allenatore), Bill MacMillan (Ass. allenatore)

Hockey su ghiaccio Portale Hockey su ghiaccio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di hockey su ghiaccio