Stadler Rail

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Stadler Rail SA
Logo
StatoSvizzera Svizzera
Forma societariaSocietà anonima
Fondazione1942
Fondata daErnst Stadler
Sede principaleBussnang
Persone chiave
  • Peter Spuhler, proprietario e presidente del consiglio d'amministrazione[1]
  • Hans-Peter Schwald, vicepresidente del consiglio d'amministrazione[1]
SettoreMetalmeccanica
Prodottiveicoli ferroviari
Fatturato2,1 miliardi CHF[1] (2016)
Dipendenti7 000[1] (2016)
Slogan«Clevere Lösungen auf der Schiene (soluzioni intelligenti sui binari)»
Sito web

Stadler Rail SA (anche Stadler Rail Group) è una società costruttrice di veicoli ferroviari, con sede a Bussnang, Svizzera.

Si è anche specializzata in prodotti di nicchia, ed è in particolare una delle ultime aziende produttrici di veicoli per ferrovie a cremagliera, che ne fa di fatto il fornitore principale soprattutto per tutte le ferrovie private svizzere[senza fonte].

Al 2016 Stadler conta nel mondo circa 7 000 dipendenti[1].

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La Stadler venne fondata nel 1942 da Ernst Stadler. Nel 1945 Stadler inizia a produrre locomotive ad accumulatore e diesel presso Wädenswil e nel 1962 si trasferisce a Bussnang. Nel 1976 diventa società anonima col nome di Stadler Stadler Fahrzeuge AG e viene acquistata nel 1989 da Peter Spuhler, attuale proprietario e presidente del consiglio d'amministazione[1][2].

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

GTW[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Stadler GTW.
Un GTW 4/12 di ST

I GTW (Gelenktriebwagen, automotrice articolata) sono una famiglia veicoli ferroviari leggeri per trasporto locale che sono caratterizzati dal modulo costruttivo particolare che vede tutto il convoglio spinto da una o più sezioni motrici sulle quali si appoggiano, a due a due, i moduli esterni dotati di carrelli. La società classifica questi veicoli sulla base del rapporto tra il numero di assi motori ed il numero totale. Il modello base con due assi motori su un totale di sei è quindi classificato come GTW 2/6. Da quest'ultimo sono derivati il GTW 2/8 (due assi motori su otto), il GTW 4/8 (quattro assi motori su otto; questa versione non è mai stata ordinata) e il GTW 4/12 (quatto assi motori su dodici). Queste automotrici articolate possono essere a trazione diesel o elettrica.

FLIRT[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Stadler FLIRT.
Un FLIRT delle FFS

Il FLIRT (Flinker Leichter Innovativer Regional-Triebzug, treno regionale agile, leggero e innovativo) è un elettrotreno composto, secondo le versioni, da due a sei casse con carrelli intermedi condivisi.

SMILE[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Stadler SMILE.
Uno SMILE delle FFS

Lo SMILE (Schneller Mehrsystemfähiger Innovative Leichter Expresszug, treno innovativo, espresso, veloce, leggero e multi-sistema) è un elettrotreno ad alta velocità. Ideato come treno per la galleria del Gottardo, è stato acquistato, nel 2014, in 29 esemplari dalle Ferrovie Federali Svizzere, che lo hanno classificato RABe 501 Giruno[3][4][5].

Rotabili su misura[modifica | modifica wikitesto]

Stadler produce anche veicoli personalizzati su richiesta del cliente. In particolare:

Altro[modifica | modifica wikitesto]

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f Fatti e cifre 2017 (PDF). URL consultato il 23 gennaio 2018.
  2. ^ Chi siamo, su stadlerrail.com. URL consultato il 24 gennaio 2018.
  3. ^ SMILE, su Stadler Rail. URL consultato il 12 gennaio 2018.
  4. ^ Elettrotreno ad alta velocità EC 250 (PDF).
  5. ^ Presentazione Giruno: Stadler mostra il nuovo treno del San Gottardo all'opera – inizia il procedimento di autorizzazione per quattro Paesi, 18 maggio 2017.
  6. ^ Locomotive personalizzate, su Stadler Rail. URL consultato il 24 gennaio 2018.
  7. ^ Motrici personalizzate, su Stadler Rail. URL consultato il 24 gennaio 2018.
  8. ^ Automotrici diesel-elettriche a scartamento ridotto (PDF). URL consultato il 24 gennaio 2018.
  9. ^ Cremagliera, su Stadler Rail. URL consultato il 24 gennaio 2018.
  10. ^ Carrozze, su Stadler Rail. URL consultato il 24 gennaio 2018.
  11. ^ Glacier Express panorama carriages (PDF). URL consultato il 24 gennaio 2018.
  12. ^ KISS 160, su Stadler Rail. URL consultato il 24 gennaio 2018.
  13. ^ KISS 200, su Stadler Rail. URL consultato il 24 gennaio 2018.
  14. ^ Stadler launches new WINK product line – Arriva becomes first client, in Stadler Rail, 21 novembre 2017. URL consultato il 9 febbraio 2018.
  15. ^ Prodotta in versione diesel, diesel + olio vegetale idrogenato, diesel + batterie o elettrico + batterie[14].
  16. ^ WINK, su Stadler Rail. URL consultato il 24 gennaio 2018.
  17. ^ Tango, su Stadler Rail. URL consultato il 26 gennaio 2018.
  18. ^ Variobahn, su Stadler Rail. URL consultato il 26 gennaio 2018.
  19. ^ Metelitsa, su Stadler Rail. URL consultato il 26 gennaio 2018.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN170495673