Stadio del tennis di Roma

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Stadio del tennis di Roma
Campo centrale
Il Centrale (108607831).jpeg
Informazioni
StatoItalia Italia
UbicazioneForo Italico, Roma
Inizio lavori2008
Inaugurazione2010 (Nuovo stadio)
StrutturaPianta rettangolare
Costo28 400 000 [1]
Mat. del terrenoTerra battuta[1]
Dim. del terreno99 x 69 m[1]
ProprietarioCONI
ProgettoArch. Angelo Zampolini[1]
Uso e beneficiari
TennisInternazionali d'Italia
Capienza
Posti a sedere10 500
Mappa di localizzazione
Coordinate: 41°55′41.4″N 12°27′22.73″E / 41.928167°N 12.456314°E41.928167; 12.456314

Lo stadio del tennis è il nome con cui ci si riferisce al campo centrale del tennis del complesso sportivo del Foro Italico di Roma.

La struttura ospita regolarmente manifestazioni sportive (ogni anno gli Internazionali d'Italia di tennis oltre a eventi di pallavolo[2] e altri sport) e concerti.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Fino agli anni novanta dello scorso secolo l'impianto principale di tennis del complesso del Foro italico era lo Stadio della Pallacorda (attualmente intitolato a Nicola Pietrangeli). In quel decennio, data la scarsa capienza dello Stadio della Pallacorda, venne realizzato un nuovo stadio in legno lamellare che divenne il "campo centrale" del complesso, con tribune che accoglievano fino a 6000 spettatori.[3]

Nel 2007 l'Association of Tennis Professionals (associazione tennistica che gestisce i tornei più importanti) richiese alla Federazione Italiana Tennis uno sforzo per ammodernare il complesso del Foro italico, pena il declassamento degli Internazionali d'Italia che li si svolgevano. Tra le richieste vi era la presenza di almeno un impianto con capienza di almeno 10.000 spettatori.[3]

Il "campo centrale" dall'esterno.

Il vecchio "campo centrale" o "stadio centrale del tennis" del Foro Italico venne smantellato nel 2008 e al suo posto iniziò la costruzione di uno stadio più nuovo, moderno e capiente rispetto al precedente.

Inaugurato ufficialmente il 27 aprile 2010, l'impianto entrò in funzione per gli Internazionali BNL d'Italia 2010. Alla cerimonia di inaugurazione parteciparono, tra gli altri, il presidente del CONI Gianni Petrucci, il presidente della provincia di Roma Nicola Zingaretti e i tennisti Roger Federer e Rafael Nadal.[4]

Costruita su progetto dell'architetto Angelo Zampolini, la struttura è formata da un campo rettangolare con superficie in terra battuta e tribune per 10.500 posti,[5] in acciaio, cemento e cristallo con tecniche antisismiche, antincendio e resistenti alla erosione delle calamità naturali.[1] L'impatto ambientale dello stadio è basso in quanto un terzo della struttura (il primo anello) è realizzata sotto il livello del terreno circostante.[1] Anche l'impatto interno dello stadio è studiato nei particolari, con una platea in monocolore grigio e sedute anch'esse con cinque tonalità di grigio, partendo dal basso in grigio ardesia, fino alla cima di un grigio chiaro.[1]

Inoltre, lo stadio è dotato di sale massaggi, palestra, sale relax, bar, sala stampa, spogliatoi e area sponsor.[1]

Eventi ospitati[modifica | modifica wikitesto]

Concert Central Live

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]