Stadio Romeo Malservisi-Mario Matteini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Stadio Romeo Malservisi)
Jump to navigation Jump to search
Romeo Malservisi-Mario Matteini
GavorranoBagnoStadioRomeoMalservisi2.JPG
Informazioni
StatoItalia Italia
UbicazioneVia Rodolfo Morandi, 2
58023 Bagno di Gavorrano - Gavorrano (GR)
Tel. +39 0566 845205
Inizio lavori1964
Inaugurazione1967
StrutturaPianta rettangolre
CoperturaTribune coperte
Pista d'atleticaAssente
Ristrutturazione2010
Mat. del terrenoErba
Dim. del terreno105 x 67 m
ProprietarioComune di Gavorrano
GestoreFollonica Gavorrano
Uso e beneficiari
CalcioFollonica Gavorrano
Capienza
Posti a sedere2 000
Mappa di localizzazione

Coordinate: 42°56′28.25″N 10°53′21.9″E / 42.941181°N 10.889417°E42.941181; 10.889417

Lo stadio Romeo Malservisi-Mario Matteini è lo stadio comunale di Gavorrano, situato nella frazione di Bagno di Gavorrano, a circa 45 km dal capoluogo di provincia, Grosseto. Vi gioca le sue partite interne l'Unione Sportiva Follonica Gavorrano, che milita nel campionato di Serie D, in passato campo principale dell’Unione Sportiva Dilettantistica Gavorrano.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Lo stadio, intitolato all'ex giocatore del Gavorrano Romeo Malservisi[1], fu inaugurato nel 1967 e ristrutturato e messo a norma nel 2010.

Nel novembre 2011 lo stadio è stato co-intitolato a Mario Matteini, il presidente del Gavorrano deceduto per un improvviso malore l'8 marzo dello stesso anno. Sotto la sua presidenza la squadra era passata in pochi anni dall'Eccellenza alla Lega Pro. Nel 2017 vista l'inadeguatezza dell'impianto per disputare le partite di Serie C il Gavorrano ha giocato le proprie gare interne allo Stadio Carlo Zecchini di Grosseto, molto più capiente, dopo la retrocessione in Serie D la formazione toscana è tornata a disputare i propri incontri al Malservisi.

Struttura[modifica | modifica wikitesto]

L'impianto ha una capienza di circa 2 000 posti.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Sito dell'associazione Forza Leoni, su forzaleoni.it. URL consultato il 6 maggio 2014 (archiviato dall'url originale il 6 maggio 2014).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]