Stadio Olimpico (Berlino)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Stadio Olimpico di Berlino)
Jump to navigation Jump to search
Olympiastadion Berlin
Olympiastadion Berlin 2015.jpg
Vista esterna dello stadio
Informazioni
StatoGermania Germania
UbicazioneOlympischer Platz 3, D-14053 Berlin
Inizio lavori1934
Inaugurazione1º agosto 1936
StrutturaOvale
CoperturaA ferro di cavallo
Pista d’atletica400 m, 8 corsie
Ristrutturazione2004
Area totale54000 
ProprietarioOlympiastadion GmbH
ProgettoWerner March
CostruttoreDywidag
Uso e beneficiari
CalcioHertha Berlino
Football americanoBerlin Thunder
Atletica leggeraISTAF Berlin
Capienza
Posti a sedere74 475
Mappa di localizzazione
Coordinate: 52°30′53″N 13°14′22″E / 52.514722°N 13.239444°E52.514722; 13.239444

Lo stadio Olimpico (in tedesco: Olympiastadion) è un impianto sportivo multifunzione di Berlino, capitale della Germania.

Situato nel distretto occidentale di Charlottenburg-Wilmersdorf, fu inaugurato da Adolf Hitler in occasione della cerimonia d'apertura dei Giochi olimpici del 1936.

Ribattezzato Reichssportfeld dopo i Giochi, dopo la seconda guerra mondiale divenne quartier generale delle truppe del Regno Unito, in quanto facente parte di uno dei distretti della zona d'occupazione britannica di Berlino che amministrativamente passò sotto la sovranità della Germania Ovest; nel 1963 l'Olimpico divenne l'impianto interno del club calcistico dell'Hertha Berlino.

Nel 1974 fu una delle sedi del campionato mondiale di calcio tedesco-occidentale. Fino al 1993 rimase praticamente lo stesso impianto inaugurato 57 anni prima salvo modifiche operate dalle truppe britanniche, che trasformarono alcune aree in scuole ginniche, mense e garage; annualmente, inoltre, vi si teneva una ricorrenza per truppe all'estero del compleanno della regina e, a cura delle truppe statunitensi, una serie di incontri promozionali di football americano a uso dei berlinesi. A Germania riunificata e Berlino tornata capitale, ospitò alcune gare e la finale del campionato mondiale di calcio 2006.

Progettato dall'architetto tedesco Werner March, era all'epoca capace di contenere 100000 spettatori, ma successive ristrutturazioni ne hanno portato la capacità a circa 75000.

Deutsches Stadion[modifica | modifica wikitesto]

Il Deutsches Stadion venne costruito tra il 1912 e il 1913 all'interno dell'area dell'ippodromo di Charlottenburg, vicino alla Foresta di Grunewald. All'epoca, la capacità di 40.000 posti lo rendeva il più grande stadio sportivo del mondo, concepito per essere lo stadio principale delle olimpiadi estive del 1916 (poi annullate per lo scoppio della Grande guerra), che erano state assegnate a Berlino. Dopo la prima guerra mondiale, lo stadio divenne sede del "Collegio di educazione fisica".

Il 9 luglio 2006 ha ospitato la finale del mondiale 2006 tra Italia e Francia vinta dagli azzurri per 5-3 dopo i tiri di rigore.

Incontri internazionali[modifica | modifica wikitesto]

XI Olimpiade, Berlino 1936[modifica | modifica wikitesto]

Ai giochi olimpici del 1936 fu il teatro delle leggendarie imprese dell'atleta statunitense Jesse Owens vincitore di quattro medaglie d'oro vinte nelle specialità del salto in lungo, dei 100 e 200 metri e la staffetta 4x100. Lo stadio ha anche ospitato le semifinali e le due finali del torneo calcistico vinto dall'Italia allenata da Vittorio Pozzo. Di seguito sono presenti le gare disputate durante il torneo:

Semifinali[modifica | modifica wikitesto]

Berlino
10 agosto 1936
Italia Italia2 – 1
(d.t.s.)
referto
Norvegia Norvegia
Arbitro: Ungheria von Hertzka

Berlino
11 agosto 1936
Polonia Polonia1 – 3
referto
Austria Austria
Arbitro: Inghilterra Barton

Finale 3º posto[modifica | modifica wikitesto]

Berlino
13 agosto 1936
Norvegia Norvegia3 – 2
referto
Polonia Polonia
Arbitro: Germania Birlem

Finale[modifica | modifica wikitesto]

Berlino
15 agosto 1936
Italia Italia2 – 1
(d.t.s.)
referto
Austria Austria
Arbitro: Germania Bauwens

Mondiali 1974, Germania Ovest[modifica | modifica wikitesto]

Lo stadio è stato uno degli impianti che hanno ospitato il mondiale 1974 nella Germania Ovest. Di seguito sono presenti le gare disputate durante la rassegna iridata:

Data Ora (CET) Squadra numero 1 Ris. Squadra numero 2 Fase del torneo Spettatori
14 giugno 1974 16:00 Germania Ovest Germania Ovest 1-0 Cile Cile Gruppo 1 83.168
17 giugno 1974 19:30 Germania Est Germania Est 1-1 Cile Cile Gruppo 1 20.000
22 giugno 1974 16:00 Australia Australia 0-0 Cile Cile Gruppo 1 14.681

Mondiali 2006, Germania[modifica | modifica wikitesto]

Lo stadio è stato uno degli impianti che hanno ospitato il mondiale 2006.

Berlino
13 giugno 2006, ore 21:00 CET
Brasile Brasile1 – 0
referto
Croazia CroaziaOlympiastadion Berlin (72.000 spett.)
Arbitro: Messico Archundia

Berlino
15 giugno 2006, ore 21:00 CET
Svezia Svezia1 – 0
referto
Paraguay ParaguayOlympiastadion Berlin (72.000 spett.)
Arbitro: Slovacchia Ľuboš Micheľ

Berlino
20 giugno 2006, ore 16:00 CET
Germania Germania3 – 0
referto
Ecuador EcuadorOlympiastadion Berlin (72.000 spett.)
Arbitro: Russia Valentin Ivanov

Berlino
23 giugno 2006, ore 16:00 CET
Tunisia Tunisia0 – 1
referto
Ucraina UcrainaOlympiastadion Berlin (72.000 spett.)
Arbitro: Paraguay Amarilla

Berlino
30 giugno 2006, ore 17:00 CET
Germania Germania1 – 1
referto
Argentina ArgentinaOlympiastadion Berlin (72.000 spett.)
Arbitro: Slovacchia Ľuboš Micheľ

Finale[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Finale del campionato mondiale di calcio 2006.
Berlino
9 luglio 2006, ore 20:00 CEST
Italia Italia1 – 1
referto
Francia FranciaOlympiastadion Berlin (74.000 spett.)
Arbitro: Argentina Horacio Elizondo

Finali della UEFA Champions League[modifica | modifica wikitesto]

UEFA Champions League 2014-2015[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Finale della UEFA Champions League 2014-2015.
Berlino
6 giugno 2015, ore 20:45 CEST
Juventus1 – 3
referto
BarcellonaOlympiastadion Berlin (70.442 spett.)
Arbitro: Turchia Çakır

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN239102745 · GND (DE4262528-2