Stachybotrys

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Stachybotrys
Stachy11.jpg
Spore e conidiofora di Stachybotrys
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Fungi
Phylum Ascomycota
Classe Sordariomycetes
Ordine Hypocreales
Genere Stachybotrys

Stachybotrys è un genere che comprende circa 50 muffe.[1]

Le specie Stachybotrys chartarum e Stachybotrys chlorohalonata sono conosciute negli Stati Uniti come "muffa nera" o "muffa tossica nera" e sono frequentemente associate a una cattiva qualità dell'aria interna a un edificio, dopo la crescita fungina conseguente a umidità presente nei muri e in generale nei materiali da costruzione.[2]

Patogenicità[modifica | modifica wikitesto]

I sintomi di esposizione Stachybotrys nell'uomo[modifica | modifica wikitesto]

L'esposizione alle micotossine presenti in Stachybotrys chartarum o Stachybotrys atra può avere una vasta gamma di effetti. A seconda della durata dell'esposizione e il volume delle spore inalate o ingerite, i sintomi possono manifestarsi come irritazione in aree differenti, tra cui gli occhi, le membrane mucose della bocca, naso e gola, così come altri sintomi quali starnuti e tosse cronica. In gravi casi di esposizione o in casi aggravati da reazioni allergiche, i sintomi possono essere estremi inclusi nausea, vomito e sanguinamento nei polmoni e il naso.[3] La discussione è iniziata nei primi anni 1990 dopo l'analisi molteplici casi di bambini delle aree povere di Cleveland, Ohio e di due morti infantili dovute a emorragia polmonare inizialmente legate all'esposizione a notevoli quantità di Stachybotrys chartarum. Una successiva estesa rianalisi dei casi dai Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie non sono riusciti a trovare alcun legame tra le morti e l'esposizione alla muffa.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Kirk PM, Cannon PF, Minter DW, Stalpers JA., Dictionary of the Fungi, 10th, Wallingford, CABI, 2008, p. 659, ISBN 9780851998268.
  2. ^ (EN) Fog Nielsen K, Mycotoxin production by indoor molds in Fungal Genet Biol, vol. 39, nº 2, 2003, pp. 103–17, DOI:10.1016/S1087-1845(03)00026-4, PMID 12781669.
  3. ^ (EN) Occuparsi dei sintomi della muffa nera (Dealing With Black Mold Symptoms). URL consultato il 06-01-2015.


micologia Portale Micologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di micologia