Stéphane Peyron

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Stéphane Peyron (La Baule-Escoublac, 1 dicembre 1960) è un navigatore, esploratore, produttore televisivo, documentarista, velista e windsurfista francese.

L'Avion di Stéphane Peyron (en:Wilson Global Explorer)
L'Avion di Stéphane Peyron (en:Wilson Global Explorer)

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Stéphane è il più giovane di una famiglia di tre fratelli navigatori: Bruno e Loïck, entrambi navigatori e velisti. Il padre, Hervé Peyron, che era un capitano della marina mercantile (egli fu in particolare comandante di una superpetroliera della Shell), ha iniziato i figli (tre fratelli e due sorelle gemelle) al mare ed alla nautica; Stéphane Peyron è inoltre il nipote (da parte materna) del navigatore Jean-Yves Terlain.

Nel 1975-1983, egli partecipa a delle competizioni di windsurf con diversi campionati del mondo al suo attivo.[1]

Nel 1986, egli effettua una attraversata dell'oceano Atlantico, da Dakar a Pointe-à-Pitre, in windsurf abitabile in tandem con Alain Pichavan (in 24 giorni e 12 ore).[2]

Nel 1987, egli effettua una attraversata dell'oceano Atlantico da New York a La Rochelle (6 500 km (3 500 nmi)) in windsurf abitabile in solitaria; è il primo ad effettuare un'impresa simile, egli parte il 10 giugno 1987 per arrivare a destinazione 46 giorni e 2 ore dopo. L'esperienza è raccontata nel libro L'Homme qui glissait sur les eaux. Nel 2000, Raphaëla Le Gouvello riuscirà nell'impresa in solitaria (dopo Peyron) utilizzando lo stesso windsurf di Peyron del 1987.[3][4][5][6][7]

Nel 1988, egli effettua delle spedizioni nell'Antartide ed al polo Nord.[1]

Nel 1991, egli produce su La Cinq, un'emissione di avventura chiamata Kargo.[1]

Nel 1992, egli entra a Canal+: è animatore nell'emissione Nulle part ailleurs e produttore della serie di documentari Dans la nature.
Dans la nature avec Stéphane Peyron è una serie di documentari, realizzati tra il 1992 e 2001, di 38 epidosi di 52 minuti per 40 spedizioni nel mondo: Sud-est asiatico, Siberia, Etiopia, Amazzonia, Yellowstone, Messico, Louisiana, Bolivia, Kazakistan, Patagonia, Venezuela, Colombia, Galapagos, Île-de-Sein, Australia, Mongolia, Cina, Sumatra, Madagascar, Zanskar, Tanzania, Ladakh, Indonesia, Kenya, Marsiglia. Molte delle spedizioni sono state effettuate a bordo dell'aereo anfibio L'Avion.[8][9][10]

Nel 2002, egli lascia Canal+ dopo 10 anni di collaborazione.[11]

Nel 2010, 10 anni dopo Dans la nature, Peyron riparte a reincontrare alcune delle persone che aveva incontrato nei precedenti viaggi, nel documentario Le voyage à l'envers, trasmesso su Planète+ Thalassa nel febbraio 2012.[12][13][14] [15][16]

Attività[modifica | modifica wikitesto]

Windsurf
Documentari
Data Titolo Durata Produttore
1992-2003 Dans la nature avec Stéphane Peyron 38 episodi di 52' 95° West / Canal+[8]
2003 Histoires formidables 1 episodio 95° West / Canal+[17]
2004 Monsieur Pingouin 1 episodio di 52' 95° West / SF DRS[18]
2010 Le voyage à l'envers 1 episodio di 52' 95° West / MFP / PLANETE THALASSA[12]

Pubblicazioni[modifica | modifica wikitesto]

Distinzioni[modifica | modifica wikitesto]

Premi

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (FR) Stéphane Peyron, de l'onde aux ondes, su lexpress.fr, 15 gennaio 1998.
  2. ^ (FR) Salon nautique. Alain Pichavant sur Tébéo et Tébésud, su letelegramme.fr, 12 dicembre 2013.
  3. ^ (FR) Une planche à voile hors normes..., su letelegramme.fr, 13 dicembre 1999.
  4. ^ (FR) Traversée de l'Atlantique en planche à voile Raphaëla Le Gouvello relève le défi, su letelegramme.fr, 13 dicembre 1999.
  5. ^ (FR) L'Atlantique en planche à voile Raphaëla Le Gouvello touche au but, su letelegramme.fr, 18 aprile 2000.
  6. ^ (FR) L'Atlantique en planche à voile. Raphaëla Le Gouvello pari gagné !, su letelegramme.fr, 27 aprile 2000.
  7. ^ (FR) PRÉCURSEUR. FRED BEAUCHÊNE : « ELLE A RÉALISÉ SON RÊVE », su letelegramme.fr, 3 novembre 2003.
  8. ^ a b (FREN) DANS LA NATURE AVEC STEPHANE PEYRON, su terranoa.com.
  9. ^ Filmato audio (EN) maxicatamaran, stephanepeyron.com, su YouTube, 18 febbraio 2009.
  10. ^ Filmato audio (EN) christopheh001, explorer 2 : l' Avion de Stephane Peyron, su YouTube, 6 gennaio 2010.
  11. ^ (FR) Stéphane Peyron quitte la chaîne, su ladepeche.fr, 28 marzo 2002.
  12. ^ a b (FREN) LE VOYAGE A L'ENVERS, su terranoa.com.
  13. ^ (FR) Planète + Thalassa - Stéphane Peyron, su studio-stereocils.com.
  14. ^ (FR) Stéphane Peyron refait son voyage à l'envers, su telecablesat.fr, 31 gennaio 2012.
  15. ^ (FR) Stéphane Peyron : « J'ai failli arrêter », su tvmag.lefigaro.fr, 2 febbraio 2012.
  16. ^ (FR) Inédit : le voyage à l'envers de Stéphane Peyron., su leblogtvnews.com, 2 febbraio 2012.
  17. ^ (FREN) HISTOIRES FORMIDABLES, su terranoa.com.
  18. ^ (FREN) MONSIEUR PINGOUIN, su terranoa.com.
  19. ^ (FR) Les Laureats 1987 - Académie des Sports, su academiedessports.com.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]


Controllo di autoritàVIAF (EN17227911 · ISNI (EN0000 0000 2831 2859 · LCCN (ENn91008506 · BNF (FRcb11919503n (data)