Squatina aculeata

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Squatina aculeata
Immagine di Squatina aculeata mancante
Stato di conservazione
Status iucn3.1 CR it.svg
Critico
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Chondrichthyes
Sottoclasse Elasmobranchii
Ordine Squatiniformes
Famiglia Squatinidae
Genere Squatina
Specie S. aculeata
Nomenclatura binomiale
Squatina aculeata
Cuvier, 1829
Areale

Squatina aculeata distmap.png

Lo Squatina aculeata Cuvier, 1829, appartiene al genere Squatina ed alla famiglia Squatinidae.

Areale[modifica | modifica wikitesto]

Vive nell'Oceano Atlantico Orientale tra il 43°N ed il 19°S di latitudine. Più precisamente abita le acque del Mediterraneo occidentale, del Marocco, del Senegal, quelle comprese tra la Guinea Bissau e la Nigeria e quelle comprese tra il Gabon e l'Angola[1].

Habitat[modifica | modifica wikitesto]

Preferiscono le profondità comprese tra 30 e 500 metri[1]. Vivono principalmente vicino a fondali fangosi[2].

Aspetto[modifica | modifica wikitesto]

Le dimensioni massime registrate sono di 188 cm[1].

Riproduzione[modifica | modifica wikitesto]

Si tratta di una specie ovovivipara[3].

Alimentazione[modifica | modifica wikitesto]

Si nutrono principalmente di piccoli squali e di carangidi[1].

Interazioni con l'uomo[modifica | modifica wikitesto]

Vengono consumati freschi o essiccati e salati dall'uomo, ma vengono catturati anche per l'olio di fegato e la pelle[1].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e Compagno, L.J.V. 1984 FAO species catalogue. Vol. 4. Sharks of the world. An annotated and illustrated catalogue of shark species known to date. Part 1 - Hexanchiformes to Lamniformes. FAO Fish. Synop. 125(4/1):1-249.
  2. ^ Sanches, J.G. 1991 Catálogo dos principais peixes marinhos da República de Guiné-Bissau. Publicações avulsas do I.N.I.P. No. 16. 429 p.
  3. ^ Dulvy, N.K. and J.D. Reynolds 1997 Evolutionary transitions among egg-laying, live-bearing and maternal inputs in sharks and rays. Proc. R. Soc. Lond., Ser. B: Biol. Sci. 264:1309-1315.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

pesci Portale Pesci: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pesci