Squadrone 201

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Squadrone 201
P47 Escuadron 201 mexico.jpg
Un P-47D Thunderbolt con le insegne sia della USAAF che della FAM
Descrizione generale
Attiva24 luglio 1944 - presente
NazioneMessico Messico
ServizioRoundel of Mexico.svg Fuerza Aérea Expedicionaria Mexicana (1944-1945)
Fifth Air Force - Emblem.png Fifth Air Force (1944-1945) Logo of the Mexican Air Force.svg Fuerza Aérea Mexicana (attualmente)
TipoSquadriglia
RuoloSupporto aereo ravvicinato
Dimensione25 aerei P-47D, 30 piloti e 300 uomini del personale (1944)
Da 8 a 10 Pilatus PC-7 (attualmente)
Guarnigione/QGAeroporto Internazionale di Cozumel, Quintana Roo
SoprannomeAquile Azteche
Coloriviola, giallo
MascottePanchito Pistoles
Battaglie/guerreSeconda guerra mondiale Conflitto nel Chiapas
Missioni di peacekeepingBombardamenti contro l'Esercito Zapatista di Liberazione Nazionale nel Chiapas
Anniversari18 novembre
Comandanti
Comandante in capocarica vacante
Degni di notaMiguel Moreno Arreola
Fausto Vega Santander
Armando Rodríguez Contreras
Jorge Alejandro Hernández Acosta
Raúl Foullon Cabrera
Radamés Gaxiola Andrade
Amador Sámano Piña
Voci su forze aeree presenti su Wikipedia

Lo Squadrone Aereo di Combattimento 201 o semplicemente Squadrone 201, è una unità messicana di combattimento aereo che partecipò alla Seconda guerra mondiale come parte della Fuerza Aérea Expedicionaria Mexicana (FAEM). Lo Squadrone fu inquadrato nel 58th Operations Group del Fifth Air Force dell'aviazione statunitense (sigla all'epoca USAAF). Lo Squadrone combatté principalmente sul fronte dell'Oceano Pacifico contro l'Impero giapponese e prese parte alla importante battaglia di Luzon nelle Filippine nell'estate 1945 e si distinse nelle operazioni di ricognizione e bombardamento delle posizioni giapponesi nelle Filippine e a Formosa.

Lo Squadrone era noto con il soprannome di "Aquile Azteche" (Águilas Aztecas), apparentemente coniato dai membri dello stesso durante l'allenamento.[1]

La stazione Metro Escuadrón 201 della Linea 8 della Metropolitana di Città del Messico è così chiamata in onore dell'omonima squadriglia, che fece anche da soggetto per l'omonimo film messicano Escuadrón 201 diretto da Jaime Salvador e rilasciato nel 1945. Il 22 novembre 2004 lo Squadrone fu premiato con la Legion d'Onore filippina con un rango di Legionario dalla presidente Gloria Macapagal-Arroyo.[2] L'unità è tutt'ora attiva e formata da aerei Pilatus PC-7.

Provocazione bellica[modifica | modifica wikitesto]

Anche se all'inizio della seconda guerra mondiale il Messico era rimasto neutrale, nel maggio 1942, le navi messicane che rifornivano di petrolio gli Stati Uniti d'America furono attaccate nelle acque del Golfo del Messico da sottomarini tedeschi che silurarono e affondarono le petroliere Potrero del Llano, il 13, di fronte alle coste della Florida e il Faya de Oro, il 20.

A causa di queste aggressioni, il 28 maggio il Presidente della Repubblica, il generale Manuel Ávila Camacho, chiese al Congresso di dichiarare guerra alle Potenze dell'Asse (Germania, Giappone e Italia). Il governo messicano, dopo aver valutato la situazione economica e militare del Paese, decise di contribuire allo sforzo bellico Alleato inviando un contingente la cui prestazione fu significativa, senza rappresentare un alto costo umano ed economico. Il Messico e il Brasile furono gli unici due Paesi dell'America Latina a inviare effettivamente forze militari all'estero.

Continuarono gli attacchi alle petroliere messicane; la Tuxpam fu attaccata il 26 giugno 1942, Las Choapas il 27 giugno, l' Oaxaca il 27 luglio e l'Amatlán il 4 settembre.

Nel frattempo, sulle città messicane c'erano finti bombardamenti e black out prolungati, e fu istituito il Servizio Militare Nazionale obbligatorio e con gli Stati Uniti fu siglato un accordo che prevedeva l'invio di lavoratori messicani nei campi agricoli e nelle fabbriche per compensare la mancanza di manodopera a causa del corrispondente reclutamento statunitense.

Addestramento[modifica | modifica wikitesto]

Una riforma costituzionale creò il 10 febbraio 1944 la Fuerza Aérea Mexicana (FAM), la quale fu integrata al Arma de Aviación Militar dell'Esercito messicano. In seguito, l'8 marzo, il Presidente annunciò l'intenzione di inviare truppe al fronte di guerra e durante il mese di luglio fu formato il Grupo de Perfeccionamento Aeronáutico, integrando 299 elementi provenienti da diverse unità alle dipendenze dell'esercito, compresi civili del Dipartimento dei Materiali di Guerra, da essere inviati in addestramento negli Stati Uniti. Era una piccola unità, con una grande potenza di fuoco e quasi autosufficiente. Naturalmente, i migliori piloti dell'aeronautica furono selezionati per formare la scala di volo del gruppo. L'unità fu addestrata in diverse località degli Stati Uniti, principalmente nell'aerodromo di Greenville (Texas) (dal 30 novembre 1944) e di Pocatello (Idaho).

Durante l'addestramento due piloti morirono in incidenti e 6 furono esclusi per ragioni mediche, quindi la squadra di combattimento fu integrata da 30 piloti.

Il 29 dicembre 1944, il Senato autorizzò il presidente a inviare truppe a combattere all'estero e si decise che le forze in addestramento negli Stati Uniti sarebbero diventate la Fuerza Aérea Expedicionaria Mexicana (FAEM), nella quale, con l'integrazione del Grupo de Perfeccionamento Aeronáutico, si sarebbe inquadrato lo Squadrone 201. Il suo comandante fu posto nel colonnello Antonio Cárdenas Rodríguez. Esso fu assegnato al fronte del Pacifico e fu incorniciato come unità all'interno della USAAF, sebbene con il proprio comando e bandiera (l'emblema principale dell'Aeronautica messicana è un logo formato da tre triangoli equilateri concentrici invertiti, con i colori rosso, bianco e verde, dall'esterno al centro), ma gli emblemi ufficiali dell'USAAF, usati anche per evitare eventuali fuochi amici. Il nome di battaglia dello Squadrone 201 era quello di Águilas Aztecas (Aquile Azteche).

Prima di partire per le Filippine, gli uomini ricevettero ulteriori istruzioni ed esami fisici a Camp Stoneman a Pittsburg in California nel marzo 1945. Essi partirono per le Filippine sulla nave da trasporto SS Fairisle il 27 marzo. Lo Squadrone arrivò a Manila il 30 aprile e fu assegnato al Fifth Air Force collegato al 58th Fighter Group, con base a Porac, Pampanga, nel complesso di Clark Field, sull'isola di Luzon.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ "Saga of the Aztec Eagles,"Los Angeles Times" Julu 25, 2004
  2. ^ Philippine Legion of Honor: Roster of Awardees Official Gazette of the Philippine Government. Retrieved 11 April 2013.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]