Squadra ceca di Fed Cup

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Repubblica Ceca
Rep. Ceca
Capitano Petr Pála
Ranking ITF (apr. 2017)
Anno di debutto 1963
Edizioni disputate 47
Incontri giocati (V-P) 140 (103-37)
Anni nel World Group 36 (72-23)
Trofei vinti 10 (1975, 1983, 1984, 1985, 1988, 2011, 2012, 2014, 2015, 2016)
Finali perse 1 (1986)
Record giocatori
Vittorie in totale Helena Suková (57-16)
Vittorie singolare Helena Suková (45-11)
Vittorie doppio Hana Mandlíková (15-6)
Doppio più vincente Helena Suková & Hana Mandlíková (7-3)
Incontri giocati Helena Suková (54)
Edizioni giocate Helena Suková (13)

La squadra ceca di Fed Cup rappresenta la Repubblica Ceca nella Fed Cup, ed è posta sotto l'egida della Český tenisový svaz.

La squadra partecipa alla competizione dal 1963 (la prima edizione della manifestazione), e fino all'edizione del 1992 (compresa) partecipava come Cecoslovacchia, fino alla divisione del paese in Repubblica Ceca e Slovacchia nel 1993.

Nell'edizione del 2011 vince la sua sesta coppa, la prima dopo la dissoluzione della Cecoslovacchia. Il cammino delle ragazze guidate da Petr Pála inizia con la vittoria contro la Slovacchia al primo turno: Lucie Šafářová e Petra Kvitová si sbarazzano senza particolari difficoltà di Daniela Hantuchová e Dominika Cibulková nei primi tre singolari, che rendono vane le vittorie slovacche dell'ultimo singolare e del doppio. In semifinale la Repubblica Ceca affronta il Belgio a Charleroi, orfana di Lucie Šafářová, sostituita da Barbora Záhlavová-Strýcová, che perde i suoi due incontri contro Yanina Wickmayer e Kirsten Flipkens. Petra Kvitová tiene a galla la propria squadra sconfiggendo le due singolariste belghe e il doppio Benešová/Záhlavová-Strýcová conquista il punto decisivo. La finale è prevista a Mosca, contro la Russia, che deve rinunciare alla propria numero uno Marija Šarapova. Ancora una volta è Kvitová a reggere il peso dello scontro, vincitrice dei propri incontri contro Marija Kirilenko e Svetlana Kuznecova. Šafářová viene infatti sconfitta dalla stessa Kuznecova e da Anastasija Pavljučenkova. Nuovamente il doppio, stavolta composto da Lucie Hradecká e Květa Peschke, risulta decisivo.

Il 2012 vede le ceche bissare il successo ottenuto l'anno precedente, con Kvitová e Šafářová ancora grandi protagoniste. Nel primo turno a Stoccarda è la Germania a soccombere già dopo i primi tre singolari vinti da Benešová e Kvitová, mentre Šafářová è assente. In semifinale la squadra ceca si sbarazza con la stessa facilità dell'Italia di Francesca Schiavone e Sara Errani, che cadono senza opporre molta resistenza sotto i colpi di Kvitová e Šafářová. La finale è contro la Serbia. Kvitová perde il suo primo incontro dei sei disputati, ad opera della ex n°1 al mondo Ana Ivanović. Tuttavia le precedenti vittorie di Šafářová contro la stessa Ivanović e di Kvitová contro Jelena Janković, permettono a Šafářová di conquistare il punto finale contro Janković con un doppio 6-1.

Nel 2013 la corsa della Repubblica Ceca si ferma in semifinale contro l'Italia, poi vincitrice del torneo. Dopo aver sconfitto l'Australia al primo turno, Sara Errani e Roberta Vinci hanno la meglio su Kvitová e Šafářová. L'unico punto conquistato dalle ceche è opera di Kvitová nel terzo singolare, contro Errani, mentre il doppio non viene disputato.

L'edizione 2014 vede le ceche tornare sul tetto del mondo per la terza volta in quattro anni. Il primo turno contro la Spagna risulta più insidioso del previsto, sia per l'assenza di Kvitová che per la presenza di Carla Suárez dall'altra parte della rete, capace di vincere i propri incontri di singolare contro Záhlavová-Strýcová e Klára Zakopalová. Quest'ultima vince il suo incontro contro María Teresa Torró Flor e, per il quarto incontro, il capitano Pála decide di schierare Šafářová, tenuta a riposo, che ha la meglio in tre set su Silvia Soler. Il doppio Hlaváčková/Záhlavová-Strýcová conquista il punto decisivo. In semifinale la Repubblica Ceca incontra l'Italia per la terza volta in altrettante edizioni: per l'occasione torna Kvitová e per Errani, Giorgi e Vinci non c'è scampo: 4-0 l'esito finale della serie. In finale si rivede la Germania dopo tanti anni di anonimato, ma Andrea Petković e Angelique Kerber non sono abbastanza per fermare il duo Kvitová-Šafářová, che consegnano alla propria squadra l'ottava coppa della sua storia.

L'anno successivo, le ceche sembrano non avere troppi problemi: il primo turno si apre con un'autentica passeggiata sul malcapitato Canada (4-0 a Québec senza perdere un set) e la semifinale, con la Francia, a Ostrava, è già archiviata dopo i primi tre singolari. In finale, a Praga con la Russia, Marija Šarapova prova a spaventare le ceche con due vittorie su altrettanti singolari, ribaltando la sconfitta iniziale (da 1-0 a 1-2), ma Anastasija Pavljučenkova e Elena Vesnina non seguono la Šarapova consegnando alla Kvitová, alla Záhlavová-Strýcová e alla Plíšková il nono titolo (il 2° consecutivo per la seconda volta).

Rispetto all'anno precedente, nel 2016 risulta tutto più complicato, forse per il fatto che le ceche giocano sempre fuori casa, ma nonostante ciò riescono a passare tutti i turni all'ultimo incontro (3-2), portando a casa il decimo titolo (il terzo consecutivo). Il primo turno è all'insegna dell'equilibrio: la Plíšková riesce dove la Kvitová fallisce contro la Halep e Monica Niculescu e quindi ci vuole il doppio Denisa Allertová/Barbora Strýcová per aver ragione in due set delle rumene Andreea Mitu/Ioana Raluca Olaru. In semifinale a Lucerna, la Svizzera con Viktorija Golubic prova a opporre resistenza, ma le ceche con la Záhlavová-Strýcová, la Plíšková e il doppio Allertová/Hradecká superano Timea Bacsinszky sia nel singolare, sia nel doppio che forma con la veterana Martina Hingis. Nella finale giocata a Strasburgo, la Francia (che torna in finale dopo 11 anni) è trascinata da Caroline Garcia, ma Kristina Mladenovic e Alizé Cornet vengono battute rispettivamente dalla Plíšková (in un terzo set-maratona per 16-14) e dalla Záhlavová-Strýcová; così sarà il doppio a decidere le sorti della Fed Cup 2016, che il duo Záhlavová-Strýcová/Plíšková vincerà contro le meno affiatate Garcia/Mladenovic, permettendo inoltre a Petr Pála di essere il primo capitano a vincere 5 Fed Cup.

Il 2017, orfane della sfortunata Kvitová, si apre con una non facile vittoria casalinga sulla Spagna, con la Strýcová che (pur perdendo il primo incontro con la Muguruza) riesce con la Plíšková a ribaltare lo svantaggio iniziale, ottenendo la qualificazione alla semifinale (3-1); alla Spagna la soddisfazione di vincere anche il doppio (per il finale 3-2 ceco). Ma negli USA la situazione cambia: le ceche, oltre che la Kvitová, sono senza la Strýcová e la Šafářová, inoltre la Plíšková gioca solo il doppio, costringendo Pála a schierare la diciassettenne Marketa Vondrousova che comunque riesce a battere la più quotata Lauren Davis. Anche gli USA hanno i loro problemi senza le Williams e Madison Keys, ma Coco Vandeweghe vince i due singolari rimandando il verdetto al doppio che vincerà insieme alla doppista n°1 Bethanie Mattek-Sands senza troppi problemi.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Tennis ball 3.svg = Incontro del Gruppo Mondiale

2010-2019[modifica | modifica wikitesto]

Anno Turno Data Sede Avversario Punteggio Esito
2010 Tennis ball 3.svg Gruppo Mondiale, 1º turno 6-7 febbraio Brno (CZE) Germania Germania 3 – 2 Vittoria
Tennis ball 3.svg Gruppo Mondiale, Semifinale 24-25 aprile Roma (ITA) Italia Italia 0 – 5 Sconfitta
2011 Tennis ball 3.svg Gruppo Mondiale, 1º turno 5-6 febbraio Bratislava (SVK) Slovacchia Slovacchia 3 – 2 Vittoria
Tennis ball 3.svg Gruppo Mondiale, Semifinale 16-17 aprile Charleroi (BEL) Belgio Belgio 3 – 2 Vittoria
Tennis ball 3.svg Gruppo Mondiale, Finale 5-6 novembre Mosca (RUS) Russia Russia 3 – 2 Campione
2012 Tennis ball 3.svg Gruppo Mondiale, 1º turno 4-5 febbraio Stoccarda (GER) Germania Germania 4 – 1 Vittoria
Tennis ball 3.svg Gruppo Mondiale, Semifinale 21-22 aprile Ostrava (CZE) Italia Italia 4 – 1 Vittoria
Tennis ball 3.svg Gruppo Mondiale, Finale 3-4 novembre Praga (CZE) Serbia Serbia 3 – 2 Campione
2013 Tennis ball 3.svg Gruppo Mondiale, 1º turno 9-10 febbraio Ostrava (CZE) Australia Australia 4 – 0 Vittoria
Tennis ball 3.svg Gruppo Mondiale, Semifinale 20-21 aprile Palermo (ITA) Italia Italia 1 – 3 Sconfitta
2014 Tennis ball 3.svg Gruppo Mondiale, 1º turno 8-10 febbraio Siviglia (ESP) Spagna Spagna 3 – 2 Vittoria
Tennis ball 3.svg Gruppo Mondiale, Semifinale 19-20 aprile Ostrava (CZE) Italia Italia 4 – 0 Vittoria
Tennis ball 3.svg Gruppo Mondiale, Finale 8-9 novembre Praga (CZE) Germania Germania 3 – 1 Campione
2015 Tennis ball 3.svg Gruppo Mondiale, 1º turno 7-8 febbraio Québec City (CAN) Canada Canada 4 – 0 Vittoria
Tennis ball 3.svg Gruppo Mondiale, Semifinale 18-19 aprile Ostrava (CZE) Francia Francia 3 – 1 Vittoria
Tennis ball 3.svg Gruppo Mondiale, Finale 14-15 novembre Praga (CZE) Russia Russia 3 – 2 Campione
2016 Tennis ball 3.svg Gruppo Mondiale, 1º turno 6-7 febbraio Cluj-Napoca (ROM) Romania Romania 3 – 2 Vittoria
Tennis ball 3.svg Gruppo Mondiale, Semifinale 16-17 aprile Lucerna (SUI) Svizzera Svizzera 3 – 2 Vittoria
Tennis ball 3.svg Gruppo Mondiale, Finale 12-13 novembre Strasburgo (FRA) Francia Francia 3 – 2 Campione
2017 Tennis ball 3.svg Gruppo Mondiale, 1º turno 11-12 febbraio Ostrava (CZE) Spagna Spagna 3 – 2 Vittoria
Tennis ball 3.svg Gruppo Mondiale, Semifinale 22-23 aprile Florida (USA) Stati Uniti Stati Uniti 2 – 3 Sconfitta

Ranking ITF[modifica | modifica wikitesto]

  • Il prossimo aggiornamento del ranking è previsto per il mese di novembre 2017.
Repubblica Ceca nel Ranking ITF
(aggiornata al 24 aprile 2017)
[1]
Pos Squadra Punti Gruppo
1 Rep. Ceca Rep. Ceca 33942.50 Gruppo Mondiale
2 Bielorussia Bielorussia 14580.00 Gruppo Mondiale
3 Stati Uniti Stati Uniti 13992.50 Gruppo Mondiale
4 Francia Francia 12925.00 Gruppo Mondiale
5 Svizzera Svizzera 9465.00 Gruppo Mondiale

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ fedcup.com, http://www.fedcup.com/en/rankings/current-rankings.aspx .

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]