Sputnik 22

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Mars 2MV-4 No.1
Dati della missione
NSSDC ID1962-057A
SCN00443
Modulo di comandoMars 2MV-4
VettoreMolniya 8K78 s/n T103-15
Lancio24 ottobre 1962 17:55:04 UTC
Luogo lancioCosmodromo Baikonur Sito 1/5
Programma Mars
Missione precedenteMissione successiva
nessuna Mars 1

Sputnik 22 (identificata in cirillico come Марс 1962А nota anche come Mars 2MV-4 No.1)[1], è la denominazione con la quale è nota in Occidente una sonda spaziale sovietica destinata all'esplorazione di Marte lanciata il 24 ottobre 1962.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La sonda pesava 893,5 kg e fu lanciata con un razzo vettore Molniya. Il complesso formato dalla sonda e dall'ultimo stadio del razzo entrò regolarmente in orbita attorno alla Terra, ma l'accensione per immetterlo sulla traiettoria verso Marte fallì a causa di un'avaria dovuta alla rottura del complesso o all'esplosione del razzo. La sonda si ruppe in molti pezzi che restarono in orbita per pochi giorni. L'incidente accadde durante la crisi dei missili di Cuba. I resti della sonda che rientrarono nell'atmosfera terrestre furono rilevati dai radar del sistema statunitense di sorveglianza missilistica, lU.S. Ballistic Missile Early Warning System, che inizialmente ebbe il dubbio di un attacco nucleare sovietico con missili ICBM. Inizialmente questa sonda fu provvisoriamente denominata Sputnik 29 dallU.S. Naval Space Command Satellite Situation Summary, che seguiva i lanci dei satelliti sovietici per conto del governo degli USA.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Alcune missioni spaziali sovietiche vennero erroneamente indicate in Occidente semplicemente come Sputnik sebbene fossero denominate originariamente in modo diverso.
  2. ^ Sputnik 22, NASA.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Astronautica Portale Astronautica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di astronautica