Spurio Postumio Albo Regillense (tribuno consolare 432 a.C.)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Spurio Postumio Albo Regillense
Nome originaleSp. Postumius Albinus Regillensis
GensGens Postumia
Tribunato consolare432 a.C.

Spurio Postumio Albo Regillense (Roma, ... – ...) è stato un politico romano del V secolo a.C..

Tribuno consolare[modifica | modifica wikitesto]

Fu eletto tribuno consolare nel 432 a.C. con Lucio Pinario Mamercino, e Lucio Furio Medullino, tutti e tre patrizi, come i tribuni consolari dell'anno precedente[1].

Durante la magistratura, mentre Roma si riprendeva dalla pestilenza e dalla carestia sofferta l'anno precedente ed i plebei lamentassero del fatto che le massime magistrature repubblicane fossero comunque appannaggio dei patrizi, Livio riporta delle tensioni contro Roma delle popolazioni vicine degli Etruschi, Volsci ed Equi[1].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Tito Livio, Ab Urbe condita, IV, 2, 25.