Spot (illuminotecnica)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Gli spot sono dei illuminatori teatrali con la caratteristica di poter variare l'ampiezza del fascio luminoso. La fonte luminosa (di solito una lampada a incandescenza o a scarica) può essere spostata in avanti o indietro, grazie ad un carrello avvicinandola o allontanandola dalla lente. La lente è di solito piano-convessa, e il fascio luminoso tende a formare un cerchio più o meno definito, da cui il nome spot (in inglese "macchia").

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]