Spirito più elevato

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Spirito più elevato
Ichiban utsukushiku poster.jpg
Titolo originale 一番美しく, Ichiban utsukushiku
Paese di produzione Giappone
Anno 1944
Durata 85 min
Colore B/N
Audio sonoro
Genere drammatico
Regia Akira Kurosawa
Soggetto Akira Kurosawa
Sceneggiatura Akira Kurosawa
Produttore Mothoiko Ito (Toho)
Interpreti e personaggi

Spirito più elevato (一番美しく Ichiban utsukushiku?, lett. "La più bella") è un film del 1944 scritto e diretto da Akira Kurosawa.

L'opera, commissionata in tempo di guerra dalle autorità della marina giapponese, narra la vicenda di Watanabe, una giovane operaia volontaria in una fabbrica di interesse bellico.

Il progetto originale doveva essere un film d'azione a base di duelli aerei, ma il regista riuscì ad imporre un proprio soggetto.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Più che una trama propriamente intesa, l'opera descrive in canoni di stretto realismo la vita delle operaie in una fabbrica di lenti destinate all'impiego nell'aviazione. Al centro della narrazione viene comunque a trovarsi la giovane Watanabe.

In particolare resta impressa la sequenza in cui la ragazza trascorre una notte insonne a controllare una partita di lenti per trovarne una difettosa, temendo che ciò possa causare la morte di qualche pilota.

Commento[modifica | modifica sorgente]

Filmato con tecniche documentaristiche, si concentra più sulla descrizione individuale della protagonista, che sull'esaltazione della collettività. Gli stessi valori del sacrificio e dell'abnegazione si manifestano nella strenua volontà della ragazza di lottare per proteggere le vite dei suoi compatrioti sui campi di battaglia.

Benché ugualmente traspaia la sensibilità dell'autore, il film risente della finalità propagandistica.