Spirale aurea

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Spirali auree vere e approssimate: la spirale verde è formata da quarti di circonferenze inscritte in dei quadrati; la spirale rossa è una spirale aurea, un particolare tipo di spirale logaritmica. Sovrapponendo le due spirali si ottiene la spirale gialla.

In geometria, la spirale aurea è una spirale logaritmica con fattore di accrescimenti b di crescita pari a φ, la sezione aurea.[1]

Formula[modifica | modifica wikitesto]

L'equazione polare di una spirale aurea è la stessa delle altre spirali logaritmiche, ma con un particolare valore di b:[2]

oppure

dove e è la base dei logaritmi naturali, a è una costante reale arbitrariamente positiva, e b è tale che quando θ è un angolo retto:

Perciò, b è dato da

Il valore numerico di b varia a seconda che l'angolo retto sia misurato come 90° o come radianti; e dato che l'angolo può essere in ogni direzione, è più semplice scrivere la formula per il valore assoluto di (ovvero, b può anche essere il negativo del suo valore):

Una spirale di Fibonacci approssima la spirale aurea; al contrario del diagramma con i rettangoli basato sulla sezione aurea, questa spirale si basa su quadrati di lato pari a numeri di Fibonacci.
per θ in gradi;
per θ in radianti.

Una formula alternativa per una spirale aurea e una logaritmica è:[3]

dove la costante c è data da:

che per la spirale aurea dà il seguente valore di c:

se θ è misurato in gradi, e

se θ è misurato in radianti.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Chang, Yu-sung, "Golden Spiral", The Wolfram Demonstrations Project.
  2. ^ Priya Hemenway (2005). Divine Proportion: Φ Phi in Art, Nature, and Science. Sterling Publishing Co. pp. 127–129. ISBN 1402735227.
  3. ^ Klaus Mainzer (1996). Symmetries of Nature: A Handbook for Philosophy of Nature and Science. Walter de Gruyter. pp. 45.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Matematica Portale Matematica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di matematica