Spiral Jetty

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Spiral Jetty visto da Rozel Point (Utah)

Il Molo a spirale (Spiral Jetty) è un earthwork di Robert Smithson realizzato nel 1970 sul Great Salt Lake (coordinate: 41°26′15.36″N 112°40′06.6″W / 41.4376°N 112.6685°W41.4376; -112.6685) e tuttora esistente.

Tre livelli percettivi[modifica | modifica wikitesto]

Il molo a spirale di Smithson ha tre livelli di percezione[1], a seconda del punto da cui la si osserva:

  • out (fuori, in inglese): visto dall'aereo l'opera può essere apprezzata nella sua interezza, insieme all'ambiente nella quale è inserita;
  • at (presso): visto dal livello del terreno, l'opera si percepisce ad una scala maggiore ed isolata dal contesto generale (il paesaggio);
  • in (dentro): osservata dall'interno l'opera appare gigantesca ed avvolge l'osservatore che non può percepirla interamente con un unico sguardo, si possono vedere però dettagliatamente le rocce che la compongono, l'acqua ed i cristalli di sale.

Il video[modifica | modifica wikitesto]

Spiral Jetty
Lingua originale inglese
Paese di produzione USA
Anno 1970
Durata 35 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere documentario

Della realizzazione, Smithson ha realizzato un film documentario in pellicola, intitolato appunto Spiral Jetty, considerato parte integrante dell'opera insieme alla costruzione vera e propria.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Raquejo

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (ES) Tonia Raquejo, Land Art, 3ª edizione (illustrata), Editorial Nerea, 1998, pp. 66-67, ISBN 978-84-89569-21-8. URL consultato il 15 marzo 2010.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema