Spelaeomys florensis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Spelaeomys florensis
Immagine di Spelaeomys florensis mancante
Stato di conservazione
Status iucn3.1 EX it.svg
Estinto[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Superordine Euarchontoglires
Ordine Rodentia
Famiglia Muridae
Sottofamiglia Murinae
Genere Spelaeomys
Specie S.florensis
Nomenclatura binomiale
Spelaeomys florensis
Hooijer, 1957

Spelaeomys florensis (Hooijer, 1957) è un roditore della famiglia dei Muridi vissuto sull'isola di Flores.[2]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Roditore di grandi dimensioni presumibilmente simile a Lenomys meyeri o ai membri del genere Mallomys. Si caratterizzava dai numerosi tubercoli e pieghe presenti sulla superficie occlusiva dei molari.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Questa specie è conosciuta soltanto attraverso delle arcate mandibolari ed alcuni denti masticatori rinvenuti in una grotta nella parte occidentale dell'isola di Flores, in Indonesia e risalenti a circa 3.000-4.000 anni fa.

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Comportamento[modifica | modifica wikitesto]

Si trattava probabilmente di una specie arboricola.

Alimentazione[modifica | modifica wikitesto]

Le caratteristiche dentarie fanno presumere che si nutrisse di frutta e foglie.

Stato di conservazione[modifica | modifica wikitesto]

La IUCN Red List classifica S.florensis come specie estinta (EX). È possibile che possa essere sopravvissuta fino ai nostri giorni all'interno di macchie di foresta pluviale sempreverde sull'isola di Flores o su altre isole vicine.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Spelaeomys florensis, su IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2017.3, IUCN, 2017.
  2. ^ (EN) D.E. Wilson e D.M. Reeder, Spelaeomys florensis, in Mammal Species of the World. A Taxonomic and Geographic Reference, 3ª ed., Johns Hopkins University Press, 2005, ISBN 0-8018-8221-4.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Mammiferi Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi