Speed of Sound

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando l'album della band canadese Anvil del 1999, vedi Speed of Sound (Anvil).
Speed of Sound
Speed Of Sound.png
Screenshot tratto dal video del brano
ArtistaColdplay
Tipo albumSingolo
Pubblicazione23 maggio 2005
Durata4:52 (versione album)
4:27 (versione radiofonica)
Album di provenienzaX&Y
GenereRock alternativo
EtichettaParlophone
ProduttoreColdplay, Danton Supple
Ken Nelson (co-produzione)
Registrazionegennaio 2004–aprile 2005
Air Studios, Sarm West e The Town House, Londra
Parr Street, Liverpool
CRC, Chicago
The Hit Factory, New York
FormatiCD, 7", 10", download digitale
Certificazioni
Dischi d'argentoRegno Unito Regno Unito[1]
(vendite: 200 000+)
Coldplay - cronologia
Singolo successivo
(2005)

Speed of Sound è un singolo del gruppo musicale britannico Coldplay, il primo estratto dal terzo album in studio X&Y e pubblicato il 23 maggio 2005.[2]

La canzone[modifica | modifica wikitesto]

Dopo un inizio con un riff di pianoforte, ripreso da quello di un brano di Kate Bush intitolato Running Up That Hill, il brano continua con il coro ripetuto più volte: "Birds go flying at the speed of sound, to show you how it all began / Birds came flying from the underground, if you could see it then you'd understand".

Il sound del brano è stato definito come un sound "di passaggio" dall'album precedente A Rush of Blood to the Head ad X&Y, riprendendo in parte il sound del precedente brano Clocks.

Il brano è stato trasmesso per la prima volta sulla BBC Radio 1 la sera del 18 aprile 2005 anche se già a marzo i Coldplay avevano eseguito dal vivo il brano in un concerto improvvisato a Londra.

Video musicale[modifica | modifica wikitesto]

Il videoclip, diretto da Mark Romanek e girato a Los Angeles tra il 22 e il 23 aprile 2005, mostra il gruppo eseguire il brano sopra un largo palco con alle spalle una serie imponente di display LED.

Il video ha ricevuto quattro nomination agli MTV Video Music Awards.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

CD promozionale (Europa)
  1. Speed of Sound – 4:49
CD promozionale (Stati Uniti)
  1. Speed of Sound (Edit) – 4:27
  2. Speed of Sound (Album Version) – 4:51
CD singolo (Australia, Regno Unito), 10" (Regno Unito), CD maxi singolo (Europa, Giappone, Paesi Bassi), download digitale
  1. Speed of Sound – 4:52
  2. Things I Don't Understand – 4:56
  3. Proof – 4:11
CD singolo (Europa), 7" (Regno Unito)
  1. Speed of Sound – 4:52
  2. Things I Don't Understand – 4:56

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Gruppo
Altri musicisti
  • Audrey Riley – arrangiamento strumenti ad arco, strumenti ad arco
  • Chris Tombling, Richard George, Greg Warren Wilson, Laura Melhuish, Sue Dench, Peter Lale, Ann Lines – strumenti ad arco
  • Mark Phytian, Carmen Rizzo – effetti sonori al computer
  • Rob Smith – effetti sonori al computer, assistenza tecnica
Produzione
  • Danton Supple, Coldplayproduzione
  • Keith Gore – ingegneria Pro Tools
  • Michael H. Brauer – missaggio
  • George Marino, Chris Athens – mastering
  • Jon Bailey, Will Hensley, Jake Jackson, Mar Lejeune, Taz Mattar, Adam Noble, Mike Pierce, Dan Parter, Tim Roe, Brian Russell, Adam Scheuermann, Brad Spence, Jon Withnal, Andrea Wright – assistenza tecnica

Successo commerciale[modifica | modifica wikitesto]

Speed of Sound raggiunse nella prima settimana la seconda posizione all'interno della UK Singles Chart (al primo posto quella settimana arrivò la canzone Axel F di Crazy Frog). Durante l'esecuzione di Speed of Sound al Glastonbury Festival del 2005, Chris Martin chiese "Crazy Frog dove sei adesso?", con chiaro riferimento al fatto che Speed of Sound fu battuta solo da Crazy Frog nella UK Singles Chart.

Comunque divenne il primo singolo dei Coldplay a raggiungere la prima posizione nella classifica britannica dei download.

Speed of Sound fu anche il primo ad entrare nella Top 10 della Billboard Hot 100, piazzandosi all'ottavo posto, ponendosi quindi come miglior singolo di sempre del gruppo britannico. Precedentemente solo i Beatles con Hey Jude erano entrati direttamente nella Billboard Hot 100.

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (2005) Posizione
massima
Australia[3] 9
Austria[3] 23
Belgio (Fiandre)[3] 34
Belgio (Vallonia)[3] 31
Canada 2
Danimarca[3] 7
Finlandia[3] 3
Francia[3] 42
Germania[3] 19
Irlanda 8
Italia[3] 2
Norvegia[3] 11
Nuova Zelanda[3] 13
Paesi Bassi[3] 6
Regno Unito 2
Spagna[3] 2
Stati Uniti 8
Svezia[3] 34
Svizzera[3] 22

Premi[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) BPI Awards, British Phonographic Industry. URL consultato il 7 dicembre 2014.
  2. ^ (EN) Speed Of Sound, Coldplay. URL consultato il 14 maggio 2014.
  3. ^ a b c d e f g h i j k l m n o (NL) Coldplay - Speed Of Sound, Ultratop. URL consultato il 14 maggio 2014.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rock