Differenze tra le versioni di "Sangue a Ca' Foscari"

Jump to navigation Jump to search
Con l'aiuto di una giovane donna, i Visconti riescono a scoprire la vera identità del Cavaliere, e fanno in modo che l'uomo sia accusato di un assassinio che non ha commesso e riesce a farlo condannare a morte. Ma la complice dei Visconti, innamoratasi dell'uomo, tenta di farlo fuggire di galera, senza però riuscirci; presa dal rimorso, si uccide avvelenandosi, confessando ad un Padre cappuccino tutta la verità. Il frate così si adopera affinché la verità venga a galla, ed il Cavaliere della Rosa viene così scagionato e gli orditori del complotto vengono invece assicurati alla giustizia.
 
=== Produzione ===
Girato nel [[1945]] negli studi veneziani del [[Cinevillaggio]] (centro di produzione cinematografica dell'[[Repubblica Sociale Italiana|Italia repubblichina]], sorto in alternativa a [[Cinecittà]], all'epoca abbandonata a causa della guerra in corso), la pellicola arrivò nelle sale solamente due anni dopo, nel [[1947]], ed ebbe scarso successo.
 
==== Critiche ====
''(...) Venezia (...) non ha fortuna nel cinema (...). Pare impossibile che non si sappia ritrarre che i luoghi comuni della città. A conti fatti non si può che rimpiangere un occasione perduta (...). Serato e la Berg non contribuiscono a migliorare le sorti del film (...)''. (G. Oddone, "Hollywood", n. 42 del 1947).
{{portale|cinema}}
17 303

contributi

Menu di navigazione