Differenze tra le versioni di "Carlo il Calvo"

Jump to navigation Jump to search
Tuttavia Lodovico II il Germanico morì il 28 agosto dell'[[876]]. I figli [[Carlomanno di Baviera|Carlomanno]], [[Ludovico il Giovane]] e [[Carlo il Grosso]] si spartirono il regno orientale sulla base delle regole di successione che egli aveva stabilito quand'era in vita. Spettò al figlio Carlomanno, designato dal padre come Re di Baviera nonché come suo successore del titolo regale dei Franchi orientali, a proseguire la guerra in Italia.
 
Nel corso dell'876, i Vichinghi avevano ripreso a risalire la Senna, minacciando la ricca [[abbazia di Saint-Denis]], facendo fuggire i monaci. Allora Carlo negoziò nuovamente per un loro ritiro dalla Senna; lo ottenne per 5000 libbre d'argento ed il 7 maggio [[877]], ordinò la raccolta del tributo speciale, il ''Tributum Normanicum''. Per ottenere l'appoggio dei marchesi e dei grandi feudatari francesi ed affrontare Carlomanno in Italia, il 14 giugno [[877]] Carlo proclamò il cosiddetto [[Capitolare di Kierzy]], nel quale riconobbe l'ereditarietà dei grandi feudi.
{{vedi anche|Capitolare di Quierzy}}
 
Utente anonimo

Menu di navigazione