Polidoro (figlio di Laotoe): differenze tra le versioni

Jump to navigation Jump to search
nessun oggetto della modifica
Nessun oggetto della modifica
Nessun oggetto della modifica
|affiliazione =
}}
'''Polidoro''' ({{lang-grc|Πολύδωρος|Polýdōros}}) è un personaggio della [[mitologia greca]], il figlio più giovane di [[Priamo]], re di [[Troia]], avuto da [[Laotoe]]<ref>[https://it.wikisource.org/wiki/Iliade_(Romagnoli)/Canto_XXII Omero, ''Iliade'' canto IIXXII pagina 230]</ref> e di cui [[Omero]] narra nel libro XXII dell<nowiki>'</nowiki>''[[Iliade]]''.
 
Da non confondere con un omonimo [[Polidoro (figlio di Ecuba)|Polidoro]], sempre figlio di Priamo ma avuto da [[Ecuba]].
 
== Mitologia ==
Bellissimo d'aspetto, per la sua età il padre gli aveva impedito di partecipare alla [[guerra di Troia]] ma il ragazzo, noto per l'agilità delle sua gambe, confidò su questo vantaggio e gli disobbedì. <br />
Fu ucciso da [[Achille]] che lo trafisse con un'asta alla schiena durante uno scontro<ref>[https://it.wikisource.org/wiki/Iliade_(Romagnoli)/Canto_XXII Omero, ''Iliade'' canto XX pagina 198]</ref>.
 
== Note ==
39 002

contributi

Menu di navigazione