In silenzio/Piccola Katy: differenze tra le versioni

Jump to navigation Jump to search
Rettifica lemmi. Ulteriori precisazioni.
m (ortografia)
(Rettifica lemmi. Ulteriori precisazioni.)
=== In silenzio ===
 
Il brano è stato composto dal "duo di fabbrica" deldella gruppoband, [[Roby Facchinetti]] e [[Valerio Negrini]], ma nel 45 giri sia questa canzone sia il retro del disco ''Piccola Katy'' sono accreditate come testo a [[Armando Sciascia|Pantros]] e come musica a [[Francesco Anselmo|Lee Selmoco]], in quanto Negrini e Facchinetti non erano ancora iscritti alla [[Siae]].
 
Canzone melodica di grande impatto, che dipinge atmosfere alla [[Gianni Morandi]], viene inclusa dalla [[Vedette]] nell'album ''[[Contrasto (album)|Contrasto]]'', ritirato dal commercio dopo poche settimane dall'uscita, dopo la protesta dei componenti del gruppocomplesso.
 
L'interpretazione del brano, nella versione originale è affidata a [[Riccardo Fogli]], che ne esegue una sua versione riveduta, con arrangiamento orchestrale curato da Danilo Vaona, nel suo disco omonimo del [[1976]], quandodopo daaver 3lasciato anniil hacomplesso lasciato idei [[Pooh]] tre anni prima.
 
RipropostaI [[Pooh]] l'hanno riproposta, in versione ''studio'' dal [[1990]]. La medesima ha trovato spazio in alcune antologie degli anni novanta. Il brano è stato riproposto nei concerti dal vivo dal [[1981]], nel tour di ''Buona fortuna'', insieme al medley di brani anni sessanta,. ''In silenzio'' trovaha trovato nuova linfa vitale dallanella poderosa interpretazione, piano e voce, di [[Roby Facchinetti]]. Ima [[Pooh]]ha l'hannoottenuto riproposta,il insuo versioneapice ''studio''attraverso dalla vocalità del suo interprete originale [[1990Riccardo Fogli]], versionenel chetour poi"Reunion" hadel trovato2016 spazioprima indella alcunecessazione compilationdell'attività deglidella anni novantaband.
 
=== Piccola Katy ===
{{F|singoli pop rock|giugno 2012}}
La registrazione originale del brano vede alle tastiere [[Roby Facchinetti]], alall'organo basso e alla voceelettronico, [[Riccardo Fogli]], alla(cantante) batteriaal basso, [[Valerio Negrini]] ealla allebatteria chitarree [[Mario Goretti]] alla chitarra. IlQuest'ultimo è l'ideatore del riff iniziale di chitarra elettrica ha presocreato ispirazioneispirandosi daa ''Got To Get You Into My Life'' dei [[The Beatles|Beatles]], presente sull'album [[Revolver (The Beatles)|Revolver]].
Questa risulterà l'ultima incisione del gruppoquartetto prima dell'avventoingresso nella formazione di [[Dodi Battaglia]], che subentra a [[Mario Goretti]] nella tarda estate del [[1968]].
 
Il brano è una fotografia attualissimaenblematica degli anni sessanta, conditacolorata dalla voce inconfondibile dell'allora ''frontman'' vocale deldella gruppoband, [[Riccardo Fogli]].
Lei, ''Katy'', una giovane di sedici annisedicenne che tenta la fuga (notturna) da casa dopo le prime esperienze d'amore, torna sui suoi passi, e rientra a casa ( ''... Piccola Katy, la porta è socchiusa, non devi nemmeno inventare una scusa ...'' ) senza che alcuno della sua famiglia se ne sia accorto.
Tra la seconda e la terza strofa è inclusa una parte parlata, eseguita dallo stesso Fogli, con un accento che tende a quello di un inglese che cerca di parlare in italiano. In chiave ironica, lo stesso [[Riccardo Fogli]] si troverà a fare una simpatica autocitazione in ''Uomini col borsello'' di [[Elio e le Storie Tese]], datata [[1991]].
La versione dal vivo dei [[Pooh]], e anche quella registrata nuovamente nel [[1990]] ha soppresso la parte parlata sostituendola con un intermezzo strumentale.
Utente anonimo

Menu di navigazione