Differenze tra le versioni di "Immunità (diritto)"

Jump to navigation Jump to search
m
apostrofo tipografico
(ho eliminato un significato del termine non inserito nel contesto del discorso, senza alcun nesso. Si può decidere di reinserire la frase ma in altro argomento)
m (apostrofo tipografico)
Secondo la legge n. 140 del [[2003]] - detta anche [[legge Boato]] - la Camera di appartenenza del parlamentare può essere chiamata a pronunciarsi sul fatto che un determinato comportamento rientri o meno nell'ambito di applicazione della insindacabilità. Ove il giudice competente dissenta, il parlamentare può sollevare [[conflitto di attribuzione]] dinanzi alla [[Corte costituzionale della Repubblica Italiana|Corte costituzionale]]<ref>Giampiero Buonomo, [https://www.academia.edu/11435524/Sui_conflitti_di_attribuzioni_in_materia_di_insindacabilità E la Consulta si fece giudice di merito], in Diritto e giustizia, 24 gennaio 2004.</ref>, la quale finora nel merito ha dato ragione alla magistratura in un rapporto di otto ad uno rispetto alle decisioni parlamentari<ref>Giampiero Buonomo, ''Lo scudo di cartone'', Rubbettino Editore, 2015, p. 245 , ISBN 978-88-498-4440-5.</ref>, determinando un aggravio del contenzioso contro il quale invano sono state avanzate proposte a palazzo della Consulta<ref>Sabino Cassese, ''Dentro la corte. Diario di un giudice costituzionale'', Il Mulino, 2015.</ref>.
 
Ma non meno rigorosa - contro l'abuso delle Camere nell'accordare la dichiarazione di insindacabilità<ref>Giampiero Buonomo, [https://www.academia.edu/11435751/Insindacabilità_parlamentari_senza_contraddittorio Insindacabilità, sono meri atti e non negozi le decisioni della Camera dei deputati], in Diritto e giustizia, 11 dicembre 2004.</ref> - è anche la ricca giurisprudenza della [[Corte europea dei diritti dell'uomo]]<ref>Elena Malfatti, Immunità parlamentari e terzi 'offesi': 'l'accerchiamento' del modello di giudizio della Corte italiana è davvero completo?. Società editrice il Mulino, 2009; Giampiero Buonomo, [https://www.academia.edu/11434664/Insindacabilità_alla_CEDU_i_casi_Cordova_contro_Italia L’immunitàL'immunità parlamentare può violare la convenzione dei diritti dell’uomodell'uomo], in Diritto e giustizia, 1º marzo 2003; Giampiero Buonomo, [https://www.academia.edu/11436081/Insindacabilità_alla_CEDU_caso_Patrono_ed_altri_contro_Italia Italia, quando le vie di ricorso sono finite. Deputati “immuni”, Strasburgo in campo], in Diritto e giustizia, 17 giugno 2006; Giampiero Buonomo [https://www.academia.edu/11436010/Insindacabilità_alla_CEDU_il_caso_De_Jorio_contro_Italia Stop al “diritto di offesa” per i deputati], in Diritto e giustizia, 7 gennaio
2006.</ref>, dinanzi alla quale viene in rilievo soprattutto il bilanciamento con il diritto di accesso al giudice<ref>Per una disamina, v. [[Guido Raimondi]], [https://www.academia.edu/22369691/Allocuzione_del_presidente_Raimondi_alla_presentazione_dello_Scudo_in_Ara_Coeli ''Immunità parlamentari e diritti umani'', Rassegna di diritto pubblico europeo, gennaio 2016].</ref>.
 
L'immunità è concessa al parlamentare in virtù della sua carica pubblica. Qualora egli decada dalla carica, mentre rimane ferma l'insindacabilità relativa al periodo in cui era nell'esercizio delle funzioni<ref>Quindi, in sostanza, per le opinioni e per i voti che ha espresso nella sua qualità di parlamentare: "eppure più volte le Camere sono state chiamate a pronunciarsi su istanze di declaratoria di insindacabilità per fatti avvenuti in una data in cui l’interessatol'interessato non rivestiva la carica di parlamentare: conseguentemente,
la Giunta competente prese atto che non vi era luogo a procedere" (v. Giampiero Buonomo, ''Lo scudo di cartone'', Rubbettino Editore, 2015, p. 71, n. 35 , ISBN [9788849844405]).</ref>, cessa la cosiddetta inviolabilità ed il soggetto può tornare a subire i provvedimenti in precedenza soggetti ad autorizzazione.
 
1 157 086

contributi

Menu di navigazione