Differenze tra le versioni di "Giudizio universale"

Jump to navigation Jump to search
m
Annullate le modifiche di 82.59.181.174 (discussione), riportata alla versione precedente di 151.27.95.47
m (Annullate le modifiche di 82.59.181.174 (discussione), riportata alla versione precedente di 151.27.95.47)
{{Nota disambigua}}
{{Nota disambigua}}[[File:Michelangelo_Buonarroti_-_Il_Giudizio_Universale.jpg|frameless|690x690px]]
[[File:Michelangelo Buonarroti - Il Giudizio Universale.jpg|thumb|upright=1.4|''Il [[Giudizio universale (Michelangelo)|Giudizio universale]]'', [[affresco]] di [[Michelangelo Buonarroti]] nella [[Cappella Sistina]]]]
 
Il '''Giudizio universale''' (o '''Giudizio finale'''), secondo l'[[escatologia]] cristiana, è un avvenimento che si verificherà alla fine dei tempi, subito dopo la [[Seconda venuta]] di [[Cristo]]. Secondo la [[teologia]], infatti, il compimento delle storie di libertà vissute da ogni uomo comporta "''il rendersi consapevoli della qualità etica di queste storie di fronte a Dio''". Inoltre "''nella testimonianza biblica che Gesù sarà il giudice è contenuta la promessa che il giudizio di Dio sul male e su ogni colpa sarà un giudizio di grazia''".<ref>Herbert Vorgrimler, ''Nuovo Dizionario Teologico'', Centro Editoriale Dehoniano, Bologna 2004, p. 319.</ref>
 
La chiesa latina (seguendo [[Tascio Cecilio Cipriano|Cipriano]] e soprattutto [[Agostino d'Ippona]]) ha sottolineato la necessità di una giustizia equilibratrice. La giustizia di Dio, fu quindi contrapposta alla sua misericordia, in quanto essa obbligherebbe Dio a un certo comportamento ([[Anselmo d'Aosta]]). Perlomeno Dio "non può dimostrare grazia nello stesso modo ai malfattori e alle vittime" ed "è sperabile che rispetterà e ristabilirà la dignità di queste ultime".<ref>Herbert Vorgrimler, ''Nuovo Dizionario Teologico'', Centro Editoriale Dehoniano, Bologna 2004, p. 323.</ref>
 
Secondo i teologi alessandrini del III secolo [[Clemente]] e [[Origene]] e i loro numerosi sostenitori la misericordia di Dio deve prevalere e condurre a una riconciliazione universale ([[apocatastasi]]). Questa dottrina fu sempre sperata nella storia della Chiesa e della teologia, in quanto "la teologia non possiede alcuna conoscenza, né alcuna competenza per decidere sulle possibilità che Dio ha di mutare positivamente le libere decisioni delle sue creature senza distruggerne la libertà".<ref>Herbert Vorgrimler, ''Nuovo Dizionario Teologico'', Centro Editoriale Dehoniano, Bologna 2004, p. 66.</ref> La riprende anche il teologo cattolico [[Hans Urs von Balthasar]], che sottolinea come ad essa sembrano aderire alcuni fra i più famosi teologi cattolici, fra cui anche lo stesso [[Papa Benedetto XVI]].<ref>Hans Urs von Balthasar, ''[http://books.google.it/books?id=FhnlAAAACAAJ Sperare per tutti. Con l'aggiunta di "Breve discorso sull'inferno"; in appendice: "Apocatastasi"]'', Milano, Jaca Book, 1997. ISBN 88-163-0323-9; ISBN 978-88-16-30323-2.</ref>
 
== Il problema dello stato intermedio ==
 
== Altre religioni ==
Il giudizio universale trova riscontro nelle altre religioni abramitiche. Secondo l'[[escatologia ebraica]] esso sarà preceduto dall'avvento del [[Messia]], mentre per l'Islam sarà proprio Gesù a tornare. L'equivalente del giudizio universale nell'[[escatologia islamica]] è il [[Giorno del giudizio (islam)|Giorno del giudizio]] (''Yawm al-Dīn'', lett. "Giorno della religione") o ''[[qiyama]]'' (lett. "risurrezione").
 
Nell'[[escatologia]] dello [[zoroastrismo]] dopo la morte corporale, l'anima della persona attraversa un ponte (''Chinvato Peretu'') sul quale le sue buone azioni sono pesate con quelle cattive. Il risultato decide il destino dell'anima: Paradiso o Inferno, che tuttavia non sono eterni. Alla fine dei tempi una figura [[Messia|messianica]], il ''Saoshyant'', guiderà le forze del Bene alla vittoria e quindi alla redenzione del cosmo.<ref>[http://www.treccani.it/enciclopedia/saoshyant/ Saoshyant nell&apos;Enciclopedia Treccani<!-- Titolo generato automaticamente -->]</ref>
Quando, alla fine dei giorni, il male sarà definitivamente sconfitto, una conflagrazione cosmica causata dal fuoco porterà ad una [[palingenesi]] universale. Anche le anime dei peccatori saranno purificate dal fuoco e riscattate dall'inferno. Tutte le anime, allora, si ricongiungeranno con i propri corpi per vivere in eterno, entro corpi incorruttibili, alla presenza di [[Ahura Mazdā]].<ref>[http://www.treccani.it/enciclopedia/zoroastrismo_%28Enciclopedia-Italiana%29/ ZOROASTRISMO in “Enciclopedia Italiana” – Treccani<!-- Titolo generato automaticamente -->]</ref>
 
Nell'[[Induismo]], [[Garuda Purana]] tratta diffusamente dei giudizi e delle punizioni dopo la [[morte]].
 
== Iconografia ==
<!-- [[File:Torcellomosaic.jpg|thumb{{subst:#ifeq:{{subst:#expr: (((300 / 220) round 1) <= 1.1) and (((300 / 220) round 1) >= 0.9)}}|0|{{subst:!}}upright{{subst:#ifeq:{{subst:#expr: (((300 / 220) round 2) <= 0.8) and (((300 / 220) round 1) > 0.7)}}|0|={{subst:#expr: (300 / 220) round 1}}}}}}|Il Giudizio universale in un mosaico bizantino ([[Torcello]])]] -->
Il Giudizio universale è un soggetto tradizionale nell'[[iconografia]] dell'[[arte sacra]] cristiana, e tra le opere che lo raffigurano vi sono alcuni veri e propri capolavori:
* ''[[Giudizio universale (Michelangelo)|Giudizio universale]]'', [[affresco]] di [[Michelangelo]] nella [[Cappella Sistina]] ([[Città del Vaticano]])
* ''[[Giudizio universale (Giotto)|Giudizio universale]]'' di [[Giotto]], affresco nella [[Cappella degli Scrovegni]] a [[Padova]]
* ''[[Giudizio finale e Inferno]]'', affresco di [[Buonamico Buffalmacco]] a [[Pisa]]
* ''[[Giudizio universale (De Veris)|Giudizio universale]]'' di [[Franco e Filippolo de Veris]] a [[Campione d'Italia]] ([[1444]])
* ''[[Cappella di San Brizio|Giudizio Universale]]'' di [[Luca Signorelli]] a [[Orvieto]] (1449-1502)
* ''Giudizio universale'' della [[basilica di Santa Maria Assunta (Torcello)|basilica di Santa Maria Assunta]] a [[Torcello]], capolavoro musivo
* ''Giudizio universale'' nell'[[abbazia di Pomposa]] in [[provincia di Ferrara]]
* ''Giudizio universale'' nell'[[Abbazia di Sant'Angelo in Formis]] presso [[Capua]]
* Rappresentazione di ''Inferno'' e ''Paradiso'' nella [[Basilica di San Petronio]] a [[Bologna]]
* Rappresentazione di ''Inferno'' e ''Paradiso'' nel [[Battistero di San Giovanni (Firenze)]], capolavoro [[musivo]].
 
== Note ==
{{references}}
 
==Voci correlate==
* [[Apocalisse]]
 
== Altri progetti ==
168 830

contributi

Menu di navigazione