Differenze tra le versioni di "Azrael"

Jump to navigation Jump to search
41 byte rimossi ,  5 anni fa
m
m (smistamento lavoro sporco e fix vari)
{{Avvisounicode}}
{{nota disambigua|altri significati|[[Azrael (disambigua)]]}}
[[File:Evelyn De Morgan - Angel of Death.jpg|thumb|Rappresentazione dell'Angelo della morte, dipinta nel [[1881]] da [[Evelyn De Morgan]]]]
'''Azrael''' (forma inglese dell'{{arabo|عزرائیل|ʿAzrāʾīl}}), o 'Ezra'il o 'Ezra'eil, letteralmente: "colui che Dio aiuta", è il nome tradizionalmente attribuito nell'[[Islam]] all'[[angelo]] della [[morte]], anche se esso non compare mai nel [[Corano]] in cui invece è, di solito, indicato come ''Malak al-mawt'', che è la traduzione diretta di "Angelo della morte". Si può trovare scritto anche come ''Izrail'', ''Izrael'', ''Azrail'' e ''Azrael''.
 
== Aspetto ==
Genericamente è dipinto come [[arcangelo]] sotto il comando di Dio anziché come la figura della [[Morte (incarnazione)|Morte personificata]]. A seconda dei punti di vista delle varie religioni in cui è conosciuto, Azrael è rappresentato come residente nel Terzo Cielo. Ha quattro facce, e quattrocento ali, e il suo intero corpo consiste in occhi e lingue, il cui numero corrisponde a quello delle persone che abitano la Terra.<br />
Sarà l'ultimo a morire, registrando e cancellando costantemente il grande libro dei nomi degli uomini alla nascita ed alla morte, rispettivamente.<ref>{{cita libro|cognome=Hastings|titolo=Encyclopeadia of Religion and Ethics|pagine=IV, 617|lingua=inglese}}</ref>
 
2 984 752

contributi

Menu di navigazione