Differenze tra le versioni di "Ebrei della Cina"

Jump to navigation Jump to search
3 426 byte aggiunti ,  6 anni fa
m
L'[[ebraismo]] in Cina ha una lunga storia. Coloni ebrei sono documentate in Cina e nel settimo o ottavo secolo, ma potrebbero essere arrivati ​​durante la dinastia Han , o addirittura già nel 231 a.C. comunità relativamente isolate sviluppati attraverso le dinastie Tang e Song (VII e XII secolo dC) e soprattutto attraverso la dinastia Qing (XIX secolo), in particolare gli ebrei chiamavano ebrei Kaifeng (il termine "cinese-Ebreo" è spesso usato in senso stretto per fare riferimento a queste comunità isolate).
 
== Gli ebrei di Kaifeng ==
 
Cina ebrei, verso l'inizio del xx secolo.
Si ha la maggior parte delle informazioni su ebrei che vivono in Cina nel xviii ° secolo padre gesuita Jean Domenge 1 . Per la sorpresa e la delusione degli studiosi cristiani, egli osserva che i testi di Kaifeng, liberi da ogni influenza di talmudica - suppone hanno corrotto l'originale testo, non molto diverso dalla Bibbia di Amsterdam.
 
La teoria generalmente accettata è che gli ebrei Kaifeng riferito arrivarono in Cina nel ix ° secolo dalla Via della Seta , provenienti da Persia o India attraverso l' Afghanistan . Avrebbero poi essere regolati a Kaifeng, capitale della dinastia Song ( 907 - 1279 ), che regnava sul Regno di Mezzo.
 
Vivevano in isolamento totale, coltivando un ebraismo soprattutto perché a parte l'influenza dei rabbini d'Occidente e fortemente influenzati dal Confucianesimo , fino al xvi ° secolo , dove uno di loro, non avendo sentito parlare di Cristianesimo , preso contatto con il sacerdote gesuita Matteo Ricci , è venuto per evangelizzare la Cina, che ha preso per un collega Ebreo, che credeva che la Vergine col Bambino rappresentate Rebecca con Jacob . E 'la riscoperta della Cina ebrei da parte occidentale .
 
Dopo la distruzione dell'ultimo sinagoga , intorno 1850 , la comunità ebraica cinese avrebbe gradualmente perdere tutto la coesione ed è considerato essere scomparso nei primi anni del xx ° secolo come una comunità religiosa organizzata. I matrimoni tra ebrei e uomini cinesi sono stati autorizzati donne (ma non tra gli uomini cinesi e donne ebree); questo mix spiega le caratteristiche asiatiche degli ebrei cinesi fotografati dalla fine del xix ° secolo 2 .
 
Il sinologo francese Paul Pelliot , che ha scoperto nel 1908 un manoscritto ebraico nelle grotte di Tunhuang, pubblicato nel 1921 un articolo sugli ebrei Kaifeng sulla rivista T'oung Pao , riferimento in sinologia al momento 2 .
 
Oggi, non ci sarebbe stato più di circa 600 di questi ebrei in tutta la Repubblica popolare cinese, che vive ancora principalmente la città di Kaifeng . Status di minoranza non le è stato riconosciuto, sono alla ricerca della loro identità, anche se il governo chiede loro di riferire Hui (musulmani cinesi) e Han (cinese).
 
Senza testi religiosi ebraici di origine cinese o vera conoscenza di ebraismo , si basano su tradizioni familiari e l'aiuto di ebrei stranieri per cercare di recuperare le loro radici religiose.
 
Alcuni hanno iniziato ad emigrare in Israele, come parte della loro attività di nuovo al giudaismo.
 
== Nel xx secolo ==
Nel 1906, gli ebrei russi in fuga dalla lotta della Russia stabilì a Harbin in Manciuria . La maggior parte sono andati a Shanghai per i giapponesi è arrivato.
 
Allo scoppio della seconda guerra mondiale , quando gli ebrei in fuga dal l'Europa in cerca di una terra ospitale, la Cina li ha accolti senza lamentarsi. Ventimila profughi da Austria , a Polonia , per la Russia è ben stabilirono nel distretto di Hongkou , nei pressi di Shanghai . Hongkou era scarsa ma ha accolto con favore gli ebrei. La più paradossale è che i visti per gli ebrei erano di giapponesi funzionari consolari che non danno retta agli ordini del loro ministero. I rifugiati quindi è venuto a Kobe , in Giappone . Quando i giapponesi intrapresero l'attacco a Pearl Harbor , hanno deportato i profughi nei territori allora sotto il controllo giapponese, come Hongkou.
 
== Voci Correlate ==

Menu di navigazione