Separatore D'Arbela: differenze tra le versioni

Jump to navigation Jump to search
wiki link fixed using AWB
Nessun oggetto della modifica
(wiki link fixed using AWB)
{{F|ferrovie|marzo 2012}}
Il '''separatore D'Arbela''' è un [[interruttore|dispositivo elettromeccanico]] progettato e costruito per interrompere il circuito elettrico ad alta tensione delle [[locomotiva elettrica|locomotive elettriche a corrente continua]] [[Italia|italianeitalia]]ne tra il pantografo e il circuito elettrico di bordo.
 
Sin dalla nascita della [[trazione ferroviaria|trazione]] in [[corrente continua]] a 3.000 volt si rese necessario, sui mezzi di trazione, un sistema capace di proteggere i circuiti in alta tensione delle locomotive in caso di guasti.
Questo in condizioni piuttosto difficili e pericolose, visto che il fusibile era normalmente ubicato sull'imperiale (che in linguaggio tecnico è il tetto della locomotiva).
 
Nel corso degli anni il separatore è stato installato a bordo di numerosi modelli di locomotive ( [[Locomotiva FS E.626|E.626]], [[Locomotiva FS E.428|E.428]], [[Locomotiva FS E.326|E.326]], [[Locomotiva FS E.636|E.636]], [[Locomotiva FS E.424|E.424]]...) e ne ha costituito un valido elemento di protezione, pur con qualche inconveniente, (difficoltà nella sostituzione della valvola e a volte esplosione della stessa).
 
Il ''separatore'' rimarrà l'unico sistema di protezione dei circuiti ad alta tensione delle locomotive a corrente continua italiane fino all'avvento, negli [[Anni 1960|anni sessanta]], dei primi modelli di [[interruttore extrarapido]].
 
{{Portale|trasporti}}
 
[[Categoria:Meccanica e tecnologia ferroviaria]]
[[Categoria:Elettrotecnica]]

Menu di navigazione