Libertà Frisona: differenze tra le versioni

Jump to navigation Jump to search
Esplico meglio la fine dello stato
mNessun oggetto della modifica
(Esplico meglio la fine dello stato)
|stato precedente =
|evento iniziale =
|fine = 1498 <small>''(formalmente)''</small><br/>1524 <small>''(di fatto)''</small>
|fine = 1498
|ultimo capo di stato =
|stato successivo = Governatorato di Frisia
La Libertà Frisona era suddivisa in ''seelânnen'', territori autonomamente amministrati che rispondevano alla sola autorità dell'[[Imperatori del Sacro Romano Impero|Imperatore del Sacro Romano Impero]]. I territori, nonostante l'autonomia, seguivano comunque una politica e un sistema giuridico comune. I delegati dei ''seelânnen'' si incontravano in occasione della [[Pentecoste]] a [[Opstalboom]] presso [[Aurich]], al motto ''Eala Frya Fresena'' (in piedi, frisoni liberi) per armonizzare le regole e le leggi su tutto il territorio della Frisia. Più tardi gli incontri si tennero anche a [[Groninga]].
 
La Libertà Frisona terminò nel 1498 quando l'imperatore [[Massimiliano I d'Asburgo]] cedette la Frisia quale feudo ad [[Alberto III di Sassonia]] quale risarcimento per un debito di {{formatnum:300000}} [[fiorini]]. AlbertoPer dovettefarsi comunquericonoscere affrontaredai confrisoni lecome armifeudatario, laAlberto, ritrosiadovette deicomunque frisoniripetutamente nell'avereaffrontarli uncon signorele earmi, farsisottomettendoli riconosceredefinitamente comesolo feudatarionel 1524.
 
==Collegamenti esterni==
68 695

contributi

Menu di navigazione