Statue del Redentore per il Giubileo del 1900: differenze tra le versioni

Jump to navigation Jump to search
m
Bot: sintassi dei link e modifiche minori
(Corretto errore battitura)
Etichette: Modifica da mobile Modifica da web per mobile
m (Bot: sintassi dei link e modifiche minori)
 
==Storia==
[[ImmagineFile:Mattonideimonumenti.portasanta.gif|thumb|Mattoni dei venti monumenti al Redentore nella Porta Santa]]
Alla fine del XIX secolo, [[Papa Leone XIII]] propose la costruzione di venti monumenti per un ''grandioso omaggio a Dio''<ref>''Pro familia'', numero speciale Natale 1900, pag. 19.</ref>, da edificarsi su altrettanti monti nelle diverse regioni italiane. L'idea fu subito accolta dalle diverse diocesi che crearono un comitato per la decisione delle venti località dove dovevano essere situati i monumenti, arrivando a stipulare più mappe dei siti.
 
II 5 settembre 1896, nell' ultima seduta generale del XIV Congresso Cattolico Italiano radunato in Fiesole, veniva annunciata l'iniziativa, già approvata e benedetta da Papa Leone XIII, per rendere omaggio a Gesù Cristo Redentore. Si formava il Comitato Locale Romano per l'omaggio a Gesù Cristo Redentore, presieduto dal Comm. [[Filippo Tolli|Filippo Tolli,]], che aveva in diverse diocesi italiane dei corrispondenti, attraverso i quali portare ad esecuzione pratica l'idea che, fra tante, fu la prescelta dal Comitato Romano: consacrare 19 monti di diverse regioni italiane con la costruzione di altrettanti Monumenti a Gesù Cristo Redentore. Successivamente i monti furono portati a 20 con l'aggiunta del Monte Capreo nei pressi di Carpineto città natale di Papa Gioacchino Pecci (Leone XIII).
 
Nel 1900 vennero murati nella Porta Santa della [[Basilica di San Pietro]]<ref name="Pro familia">''Pro familia'', n. 14 del 6/01/1901, pag. 16.</ref> i venti mattoni provenienti dai rispettivi comitati locali, ed una pergamena esplicativa.
# [[Caltanissetta#Monumento al Redentore|Monte San Giuliano]], [[Sicilia]];
# [[Monte Ortobene]], [[Sardegna]] (vedi [[Statua del Redentore (Nuoro)]]);
# [[Monte Capreo]], [[Lazio]] <ref>nei pressi di [[Carpineto Romano]], nel [[Lazio]], città natale del pontefice (al secolo Vincenzo Gioacchino Raffaele Luigi Pecci)</ref>.
 
Alcuni monumenti furono però realizzati solo in parte, o dopo tempo, come quelli sui monti Vettore e Cimino<ref name="Pro familia"/>.
4-a promuovere un devoto pellegrinaggio che possibilmente sia presente alla cerimonia;<br>
5-a far celebrare, prima del collocamento del ricordo, una messa sul luogo stesso.<br>
Finalmente perché la cerimonia avvenga contemporaneamente è stata scelta nell 'ottava del Corpus Domini, II Comitato Romano promotore, dietro richiesta, s'incaricherebbe di procurare l'oggetto artistico da costruire il ricordo Essendo ben noto lo zelo della S.V. che accettò di essere corrispondente del Comitato Internazionale dell'Omaggio, si nulre fiducia che vorrà occuparsi dell'effettuazione di così bella opera in cotesta regione, potendo del resto facilmente in qualche società o comitato parrocchiale costituire il gruppo richiesto. Il Comitato Romano, mentre è sempre pronto a fornire gli opportuni schiarimenti, deve vivacemente pregare a far conoscere se accetta l'incarico, in quale città della regione ha costituito il gruppo, col quale poter direttamente comunicare con circolari ed altro.<br>
Ringraziando ,Ill.ma mi è grato ai sottoscritti attestare i sensi della loro stima e considerazione.<br>
Roma, 8 luglio 1899<br>
3 393 642

contributi

Menu di navigazione