Differenze tra le versioni di "Giorgio Petrocchi"

Jump to navigation Jump to search
La sua profonda fede cristiana lo portò ad accostarsi ad alcuni autori che sentiva particolarmente congeniali perché animati da una comune spiritualità, come [[Dante Alighieri]] e [[Alessandro Manzoni]]. Membro del comitato direttivo dell’[[Enciclopedia dantesca]], curò una fondamentale edizione critica della [[Divina Commedia]], basata sulla tradizione manoscritta anteriore a [[Giovanni Boccaccio]], che fu pubblicata in quattro volumi tra il [[1966]] e il [[1967]] nell'ambito della Edizione Nazionale delle Opere di Dante promossa dalla Società Dantesca Italiana. Durante il periodo di insegnamento all'[[Sapienza Università di Roma|Università di Roma]], creò un distaccamento della stessa e fondò [[Università di Roma Tre|Roma Tre]], dove gli è stata dedicata la Biblioteca di Area Umanistica, nella facoltà di Lettere e Filosofia.
 
Poco prima della morte improvvisa, partecipò a una lettura televisiva integrale della "Commedia", che venne affidata dalla [[RAI]] ad alcuni attori famosi: [[Giorgio Albertazzi]], [[Giancarlo Sbragia]] ed [[Enrico Maria Salerno]]. Le loro prestazioni erano seguite dal commento ai singoli canti, dovuto a dantisti insigni, tra cui Petrocchi, che era affiancato da [[Luca Serianni]].
 
==Bibliografia==
Utente anonimo

Menu di navigazione