Differenze tra le versioni di "Società Sportiva Pro Roma"

Jump to navigation Jump to search
m
Bot: overlinking giorni e mesi dell'anno e modifiche minori
m (migrazione automatica di 2 collegamenti interwiki a Wikidata, d:q3820995)
m (Bot: overlinking giorni e mesi dell'anno e modifiche minori)
<!-- Dati societari -->
|confederazione=-
|nazione=[[ImmagineFile:Flag of Italy (1861-1946).svg|20px]] [[Italia]]
|bandiera=Flag of Italy (1861-1946).svg
|federazione=[[Federazione Italiana Giuoco Calcio|FIGC]]
|annofondazione=1911
|rifondazione
|annoscioglimento2=1926
|inno=
|Supercoppe Europee=
|titoli internazionali=
|colori= [[File:600px Bianco.svg|20px]] [[Bianco]]
|soprannomi= ''Bianchi'', ''Proromani''
|sito=
}}
 
La '''Società Sportiva Pro Roma''' è stata una società polisportiva di [[Roma]] fondata il [[28 agosto]] [[1911]] dalle ceneri del Club Sportivo Ardor. La sezione più titolata della società fu sicuramente quella calcistica, una delle più antiche d'Italia. Oltre a una squadra di calcio, l'associazione aveva anche squadre di [[tamburello (sport)|tamburello]] e di [[palla a sfratto|sfratto]] e si dedicava al [[podismo]] e al [[nuoto]].
 
==Storia della sezione calcistica==
La '''Società Sportiva Pro Roma''' venne fondata il [[28 agosto]] [[1911]] dalle ceneri del ''Club Sportivo Ardor''. La maglia della squadra era bianca col risvolto nero<ref name=storia>{{cita web|http://www.asromaultras.it/proroma_storia.html|titolo=La storia della U.S. Pro Roma|editore=www.asromaultras.it|accesso=21 aprile 2009}}</ref> o rosso<ref>Sergio Salvi, Alessandro Savorelli, ''Tutti i colori del calcio'', Le Lettere, Firenze, 2008, ISBN 88-6087-178-6.</ref>. La prima partita venne disputata contro la [[SS Lazio|Lazio]] nel novembre 1911: la Pro Roma venne travolta per 7-0.
 
Le prime partite furono disputate a Piazza d'Armi; solo nel [[marzo]] [[1912]] la società inaugurò il suo campo sportivo in Via Ostiense 9. La prima partita giocata in quello stadio (Pro Roma-Fortitudo) venne disputata il [[17 marzo]] [[1912]]. Nell'[[estate]] [[1912]] la [[FIGC]] decise di ammettere alla [[Prima Categoria]] (la [[Serie A]] di allora) anche le squadre del centro-sud. La Pro Roma dovette affrontare nel turno preliminare la Tebro Roma: la partita finì 2-1 per la Pro Roma (doppietta di Carrega) che si qualificò così al campionato nazionale. Nel girone laziale però la Pro Roma arrivò solo penultima<ref name=storia/>.
 
Nei campionati nazionali successivi non andò meglio per la Pro Roma con la squadra sempre eliminata nel girone laziale. L'[[11 aprile]] [[1915]] venne inaugurato il nuovo stadio: lo Stadio Flaminio. Dopo varie stagioni mediocri, al termine della stagione 1921-22 la squadra venne retrocessa in [[Seconda Divisione]] ([[Serie B]]). Tornò in [[Prima Divisione]] (la Serie A di allora) solo al termine della stagione 1923-24.
 
Nel [[1926]], per volere del [[fascismo|regime fascista]], si fuse con la Fortitudo nella [[Fortitudo Pro Roma]].
[[ImmagineFile:Formazione proroma.jpg|thumb|left|Una formazione della Pro Roma]]
<br clear=all>
 
3 237 291

contributi

Menu di navigazione