Philip Simonsson: differenze tra le versioni

Jump to navigation Jump to search
m
Bot: accenti e modifiche minori
mNessun oggetto della modifica
m (Bot: accenti e modifiche minori)
 
==La guerra civile==
Philip Simunsson nacque in data sconosciuta da Simon Kåresson (morto [[1190]]) e Margrét Arnadóttir. Suo padre fu un fiero oppositore di [[Sverre I di Norvegia]] che combattècombatté aspramente contro il rivale [[Jon Kuvlung]], che reclamava la corona sostenendo di essere figlio di [[Inge I di Norvegia]], fino a che questi non morì nel [[1888]] nel corso dell'ennesima battaglia contro il re.
Per parte di madre Philip era nipote di [[Ingrid Ragnvaldsdotter]], sua madre Margét era infatti la sorellastra di [[Inge I di Norvegia]], avuto dal matrimonio con [[Harald IV di Norvegia]], e sorella del vescovo di [[Oslo]] Nicholas Arnesson altro fiero oppositore della casa di Sverre<ref>{{cita web|http://nbl.snl.no/Ingerid_Ragnvaldsdatter/utdypning|Ingerid_Ragnvaldsdatter}}</ref>.
Nel [[1196]] il vescovo Nicholas e gli altri esponenti della casa di Bagler insorsero nuovamente contro la corona supportando la causa di [[Inge Magnusson]] forti del deciso appoggio che la chiesa fornì loro. I Bagler combatterono contro re Sverre fino alla morte di lui avvenuta nel [[1202]] senza che nessuna delle due parti raggiungesse mai una vittoria definitiva. A Sverre successe il figlio [[Haakon III di Norvegia]] che si riconcilò con la Chiesa, i Bagler privati di questo appoggio s'indebolirono fortemente e lo stesso Inge venne ucciso nel [[1202]].
 
==Re per un terzo==
Nel [[1207]] anche Erling morì lasciando due figli in fasce, i Bagler considerarono l'idea di dare la corona a uno di loro due, ma il vescovo Nicholas lanciò di nuovo la proposta di creare suo nipote Philip e questa volta, nonostante l'opposizione del comparto militare della casa egli venne nominato formalmente quale candidato dal Thing di [[Sarpsborg]].
Philip continuò a combattere contro i Birkebeiner riuscendo a catturare il castello di Sverresborg, a Bergen, nel [[1207]], per poi abbandonarlo e scacciare i rivali dalla propria roccaforte a Tønsberg verso la fine dello stesso anno. Nel [[1208]] le due famiglie erano ancora in lotta fra loro e poiché non s'intravedeva, per nessuno dei due, possibilità di vittoria il vescovo Nicholas negoziò una pace fra le parti. Tale accordo venne stretto a [[Kvitsøy]], nella regione di [[Rogaland]] nell'[[autunno]] dello stesso anno, Inge II riconobbe l'autorità di Philip sulla parte orientale del paese, in cambio lui rinunciava al titolo di re e riconosceva Inge quale suo superiore. Per suggellare l'accordo Philip sposò la figlia di Sverre, Kristin di Norvegia (morta [[1213]])<ref>{{cita web|http://snl.no/Kristin_Sverresdatter|Kristin_Sverresdatter}}</ref>.
Per il resto della vita Philip governò sulla Norvegia orientale e la pace tenne nonostante egli continuasse a usare il titolo di re fino alla morte. Il matrimonio che egli contrasse nel [[1209]] finì nel [[1213]] quando Kristin morì dando alla luce il suo primogenito che morì poco dopo, Philip non ebbe altri figli. Quando nel [[1217]] Inge II morì egli tentò di rinegoziare il trattato cercando di ottenere una divisione a metà dell'intero regno da spartire con i Birkebeiner, ma prima che potesse finire i negoziati si ammalò e morì in quello stesso [[autunno]]. L'anno seguente il candidato dei Birkebeiner [[Haakon IV di Norvegia]] venne accettato anche dai Bagler e la guerra ebbe termine.
3 411 603

contributi

Menu di navigazione